Report vaccinazioni in Italia (NEW)
Coronavirus nel mondo (NEW)

Capurso, Performing Arts, il festival degli artisti, sul palco le poesie di Renato Villani

Capurso, Performing Arts, il festival degli artisti, sul palco le poesie di Renato Villani

A Capurso il Performing Arts, un festival dedicato agli artisti tra gli ospiti il poeta Renato Villani

Performing Arts,  l’attesissimo festival degli artisti, giunto alla sua 4° edizione, quest’anno si è impreziosito dei versi del noto poeta francofono Renato Villani. L’evento, che rientra nel programma ‘Capurso cultura’, patrocinato dal Comune, è andato in scena ieri, lunedì  6 agosto, in piazza Umberto. Ad accogliere gli artisti un pubblico appassionato che ha manifestato per tutto il tempo il suo caloroso  interesse.

La novità di quest’anno è legata soprattutto all’ ‘esordio pubblico’ di Renato Villani, le cui poesie, in modo particolare, L’ARTISTE, pubblicata nella quarta di copertina della raccolta DANS LES YEUX D’UNE ÂME (ed. The Bookedition.com.), hanno ispirato l’intera serata.

Capurso, Performing Arts, il festival degli artisti, sul palco le poesie di Renato Villani

Capurso, il Performing Arts con la poesia di Renato Villani

Un omaggio che lo stesso poeta, capursese di adozione, ha rivolto alla cittadinanza che lo ha accolto, ma soprattutto al mondo degli artisti, il cui lavoro è spesso incompreso o sottovalutato. Grazie alla straordinaria interpretazione  di Giusy Colamartino,  Direttrice Artistica  e Coreografa di Danceagency Lab asd di Capurso, i versi di Renato Villani sono stati declamati in francese da un voce fuori campo impreziositi dai delicati volteggi dell’eterea ballerina. Un mix di eccezionale fascino che ha letteralmente polarizzato l’attenzione dei presenti.

“L’idea di accostare le due espressioni artistiche (che non sono poi così lontane), è nata un po’ per caso –   ha raccontato Giusy Colamartino. “Ho acquistato il libro e leggendolo mi sono accorta di questa poesia così profonda che rispecchia  l’animo di coloro che amano e professano l’arte” e “ Così ho pensato di tradurla in immagini plastiche, una prerogativa della danza. Il resto – ha concluso la brava coreografa – è ciò che abbiamo espresso sul palco  questa sera”.

“Dal dicembre 2019 Renato Villani è membro della Société des Poétes Français de Paris, dopo che il Comitato di Lettura, costituito dai poeti membri di questa illustre società ha letto e valutato la sua prima raccolta di Poesie VERS DIVERS. Nel mese di Luglio è stata pubblicata in Francia la sua ultima raccolta poetica: DE LOIN, AU BORD D’UN FLEUVE che sarà oggetto di incontri ed eventi in Francia dal prossimo mese di ottobre.
Chi ha redatto la prefazione sottolinea come il poeta, attraverso i versi, esprime suoi sentimenti e le sue passioni, ma anche i suoi dubbi e stati d’animo messi a dura prova dalla crisi sanitaria che ha inevitabilmente influenzato l’autore”.

Alla manifestazione erano presenti i vertici dell’Amministrazione comunale.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Capurso, Caf, un progetto dedicato alla famiglia, Mariella Romano, “Lo porterò nelle Scuole”

CAF

Un video social per spiegare la nuova iniziativa promossa dal Comune di Capurso al cui centro, questa volta, c’è la famiglia. È così che l’assessora al Welfare Mariella Romano, ha preannunciato  l’avvio del progetto Caf, ideato insieme a Marilina Miacola e alla cooperativa Innotec. Acronimo di “Centro Ascolto (per le) Famiglie”, il Caf, nasce, infatti, come uno spazio fisico/temporale dedicato interamente ai bisogni della prima aggregazione sociale in assoluto.

Il servizio sarà attivo a partite da lunedì 1° marzo (e tutti i Lunedì a seguire) dalle 9 alla 13, presso palazzo Venisti di via Torricella, a Capurso, all’interno del presidio “antiviolenza”. Tanti i servizi predisposti dal Caf, dalla promozione al benessere dell’intero nucleo familiare, ai percorsi di genitorialità responsabile, alle consulenze sociali, alla promozione e all’ampliamento delle famiglie disponibili all’affido e alla solidarietà, così come previsto dalla legge 184/83.

Per l’assessora Romano si tratta di un prestigioso traguardo “A cui – dice – ho lavorato tantissimo”. “Il Caf è stato concepito come luogo neutro in cui le famiglie potranno incontrare le istituzioni con l’intento di rafforzare la trama del tessuto sociale di cui la famiglia è sempre protagonista. Un luogo – dice ancora – che intende farsi promotore del benessere non di una singola persona ma dell’intero nucleo familiare”. “Dedicherò molto tempo a questo progetto”, continua l’assessora. “Lo immagino come un front office e una sorta di antenna utile ai servizi sociali. Pe questo – spiega – mi recherò nelle scuole del territorio per parlarne con i nostri docenti, da sempre attenti e sensibili verso tali problematiche”.  “Si tratta di un sevizio che sento di dovere alla mia cittadinanza come rappresentante di un’amministrazione attenta e attiva nei confronti del territorio”.

L’iniziativa Caf nasce, dunque, in piena sintonia con gli obiettivi e le finalità dell’ ambito territoriale 5 e si inserisce nella rete delle politiche per la famiglia volte ad ampliare l’offerta dei servizi socio-assistenziali.

“Un risultato ambizioso della perfetta sinergia tra Comune e ambito territoriale “, afferma ancora Mariella Romano. Questo – conclude – è il lavoro di rete che mi piace e per questo intendo ringraziare il sindaco Michele Laricchia, la stessa coordinatrice, dottoressa Marilina Miacola, l’intera amministrazione e la cooperativa Innotec, a cui auguriamo buon lavoro”.