Report vaccinazioni in Italia (NEW)
Coronavirus nel mondo (NEW)

Capurso, dal 21 al 25 novembre, una settimana dedicata all’universo femminile: incontri, dibattiti, prevenzione salute e info contro la violenza

Capurso, dal 21 al 25 novembre, una settimana dedicata all’universo femminile: incontri, dibattiti, prevenzione salute e info contro la violenza

Una settimana all’insegna della prevenzione … Un’interessante iniziativa promossa dall’APS ‘Giorgia e i gabbiani’ in collaborazione con Progetto Pleiadi e Avis sezione Capurso, con il patrocinio del Comune e l’Assessorato al Welfare. “Un significativo arco … continua a leggere

Scuole e Comuni in rete per dire NO a Bullismo e Cyberbullismo

Scuole e Comuni in rete per dire NO a Bullismo e Cyberbullismo

Grazie ad un progetto finanziato dal Miur, attivato nell’ambito del piano estate 2022, è nata una rete di scopo che ha visto uniti i Comuni di Capurso, Casamassima, Triggiano, l’Associazione Futuro@forense e le scuole Bosco-Venisti, C.D. “G. Marconi”  e i Licei “Cartesio”.

Un calendario di tre incontri: il 10, il 14 e il 17 novembre, rispettivamente a Capurso, presso la biblioteca D’Addosso, a Triggiano, alle ore 9.20 presso l’auditorium dei Licei Cartesio e a Casamassima, alle 17.00, presso Palazzo Monacelle.

Si tratta di un’iniziativa in rete, finanziata con i fondi regionali. Il bando è stato pubblicato a luglio ed era finalizzato ai progetti scolastici contro il Cyberbullismo”, ha detto Francesco Damiani, Dirigente del ‘Marconi’” di Casamassima. “Così il nostro istituto ha deciso di unirsi alle altre scuole, la ‘Bosco-Venisti’ di Capurso e i Licei  ‘Cartesio’ di Triggiano, con l’obiettivo di lavorare sulla prevenzione al cyberbullismo. L’idea è stata quella di realizzare un cortometraggio a supporto del lavoro di info-formazione destinato ai genitori”.

Giovedì 10 novembre, presso la Biblioteca D’Addosio, Rosa Lisa De Nicolò, Preside dell’IC ‘Bosco-Venisti’, ha dato il via ai lavori introducendo l’argomento, coadiuvata da Teresa Barone, docente del comprensivo, oltre che referente del progetto e dagli avvocati Nicola Zanni e Barbara De Lorenzis, rispettivamente presidente e relatrice dell’Associazione Futuro@forense. Presente anche Domenico Diacono, presidente dell’Odv AntoPaninabella.

Scuole e Comuni in rete per dire NO a Bullismo e Cyberbullismosi

 

Del bullismo e del cyberbullismo si deve parlare sempre,  per contrastarlo veramente, però, è necessario mettere in campo attività mirate che coinvolgano gli stessi ragazzi all’interno della scuola. La scorsa estate appena abbiamo saputo del finanziamento, in meno di 24 ore, facendo rete con i colleghi Dirigenti, abbiamo sviluppato l’idea in piena autonomia, prevedendo anche la realizzazione di un cortometraggio finale, ‘Il Soffione’. Successivamente, abbiamo contattato i Sindaci dei Comuni delle nostre scuole e le due Associazioni. Per quanto riguarda la Bosco-Venisti – ha detto ancora la De Nicolò – il progetto è stato articolato in 3 momenti legati tra loro e ha coinvolto gli alunni delle classi 5^ della primaria e quelle della secondaria, guidate dalle insegnanti Anna Mariella e Teresa Barone”.

Per Barbara De Lorenzis, “esiste il dovere dei Genitori di verificare il tipo di accesso che il minore ha alla rete. Ci sono dei limiti di età – ha spiegato l’avvocatessa -, imposti dalla legge, per esempio, per l’uso di Whatsapp  occorre aver compiuto 16 anni,  per  quello di tik tok  e  instagram , 13. La legge italiana non ritenendo imputabili i minori di quattordici anni per eventuali danni da loro commessi, chiama in causa i genitori, in quanto esercenti la potestà sul minore stesso”.

Domenico Diacono, presidente dell’Odv AntoPaninabella, dopo aver descritto la sua personale esperienza, si è rivolto ai genitori dicendo loro di quanto sia importante rivolgere “ai figli le domande giuste ed efficaci. Quelle che consentono di entrare davvero in empatia con loro. Il concetto da scardinare nei giovani è che si sentano ‘inaiutabili’ e senza figure adulte di riferimento. Tra gli scritti di mia figlia Antonella – ha concluso Diacono – abbiamo trovato questo, “Provate voi a fare il primo passo…Andate contro i pregiudizi…continuate a scavare .Perché ciò che gli altri pensano di noi si attacca come una seconda pelle. E allora combattete”.

Capurso ricorda Giorgia Russo nel giorno del suo 19°compleanno, il 6 novembre, ore 20, presso la Biblioteca D’Addosio

Capurso ricorda Giorgia Russo nel giorno del suo 19°compleanno, il 6 novembre, ore 20, presso la Biblioteca D’Addosio

L’evento si svolgerà, domenica 6 novembre, presso la Sala eventi della Biblioteca D’Addosio nel giorno del 19 ° compleanno di Giorgia. Il Presidente dell’Associazione e mamma di Giorgia, Gabriella De Maglie, racconterà quanto è stato realizzato … continua a leggere

Bari, Il vostro matrimonio in vetrina con i “Promessi Sposi”, dal 10 al 13 novembre, presso il nuovo padiglione della Fiera del Levante

Bari, Il vostro matrimonio in vetrina con i “Promessi Sposi”, dal 10 al 13 novembre, presso il nuovo padiglione della Fiera del Levante

Fiera del Levante Bari Se siete pronti al “grande passo” e state iniziando a pensare ai preparativi del vostro Matrimonio, c’è un appuntamento al quale non potete assolutamente mancare. A Bari, Il nuovo padiglione della … continua a leggere

Capurso, I° Memorial Dedicato a Mimmo Mastrolonardo, “Uomo di Stato e di Sport”

Capurso, I° Memorial Dedicato a Mimmo Mastrolonardo, "Uomo di Stato e di Sport”

Domenica 9 ottobre: Le Glorie Capursesi della pallavolo sono scese in campo per ricordare un’amico e un compagno di squadra.

È trascorsa una settimana da una Domenica diversa da quelle a cui siamo solitamente abituati. Una Domenica all’insegna della pallavolo giocata col cuore per ricordare!

Domenica 9 ottobre presso il PalaPadovano, Capurso ha ricordato Mimmo Mastrolonardo, celebrando il Primo Memorial a lui dedicato.  Un grande applauso ha accolto la mamma Madina, il fratello Filippo, la famiglia, gli amici di scuola, che gli hanno dedicato un manifesto con la scritta “TU e il tuo sorriso sempre nei nostri cuori”. Una grande emozione culminata con la consegna di una targa da parte del Sindaco Michele Laricchia, “La Comunità Capursese ricorda Mimmo Mastrolonardo: Uomo di Stato e di Sport”.

Chissà se Mimmo ha sorriso nel vedere i suoi vecchi compagni di squadra, riuniti dopo anni, per giocare, anzi ci piace pensare che fosse in campo con loro a sostenere qualche battuta o schiacciata. Una cosa è certa, l’amore per uno sport, ha il potere di unire, di superare distanze, di rievocare momenti di gioco e di amicizia vera. Domenica sei stato compagno di squadra anche di chi non ti ha conosciuto e attraverso questa giornata di sport ha conosciuto la tua storia, il contributo che hai donato alla tua Comunità   e che non ti ha  dimenticato.

Mimmo Mastrolonardo, Sottotenente in servizio nel 3   ̊Gruppo SQD.COR. “Savoia Cavalleria” perse la vita il 7 ottobre 1986 in un tragico incidente a seguito del ribaltamento del cingolato M 113 su cui viaggiava lungo la strada regionale 17 bis nel territorio di Castel del Monte, in provincia dell’Aquila.

Mimmo era una persona unica, sempre allegra, di una vivacità assoluta”Un ragazzo molto legato alla sua famiglia, amico di tutti, altruista, pronto ad aiutare chi era in difficoltà”. Queste le parole di chi lo conosceva. Il ritratto di un ragazzo pieno di gioia di vivere, la cui presenza si faceva sentire: “L’unico che riusciva a farsi promettere dal Preside Padovano che avrebbe offerto la pizza in caso di vittoria della squadra.”

Al fischio dell’arbitro le formazioni sono scese in campo, da un parte “le Glorie Capursesi” dall’altra gli sfidanti.

Non scriveremo chi ha vinto, le squadre hanno fatto del loro meglio in campo per realizzare un obiettivo comune: domenica al PalaPadovano hanno vinto tutti i presenti, giocatori in campo e spettatori, uniti nel Ricordo di Mimmo attraverso lo sport che amava e praticava con passione come dimostra la sua maglia da gioco, la numero ‘8’.

Del resto la pallavolo rende proprio bene l’idea di amicizia: solo se si è davvero uniti, si vince.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

“I pericoli del web”, convegno, martedì 18 ottobre, alle 18, presso la Biblioteca D’Addosio di Capurso

“I pericoli del web”, convegno, martedì 18 ottobre, alle 18, presso la Biblioteca D’Addosio di Capurso

Quante e quali insidie si nascondono nel mondo web? Cominciamo dalla parola “web” che tradotta significa  “intreccio, ragnatela” e già solo per questo ne rende  molto bene l’idea, in informatica costituisce  l’insieme delle pagine della … continua a leggere