Home Cronaca Provincia di Bari, arresti e denunce per 6 persone, vendevano droga on-line anche minorenni
Auto carabinieri

Provincia di Bari, arresti e denunce per 6 persone, vendevano droga on-line anche minorenni

da Elvira Zammarano

Carcere, domiciliari e obbligo di dimora per  F.E.P., di 23 anni, P.F., di 21, D.O.M. di 49,  R.G. di 24, L.M. di 19 e P.G. di anni 23. Tutti per detenzione e spaccio in concorso di varie sostanze stupefacenti, fra cui cocaina hashish e marijuana. Una banda che operava tra Alberobello e Castellana Grotte, che si avvaleva di un modus operandi davvero spregiudicato. I 6 spacciatori, utilizzavano addirittura i social per organizzare gli appuntamenti con i consumatori, tra cui anche diversi minorenni. La droga era pubblicizzata con foto e video, che poi venivano inviati agli assuntori. Il linguaggio utilizzato era criptico, a volte lo stupefacente era chiamato crème caramel, purple oppure super bamba, accompagnato da un listino prezzi (in media € 10 per ogni dose). Gli scambi avvenivano di solito presso le Ville comunali del paese ed erano fissati solo dopo il pagamento. Il gruppo aveva organizzato tutto nei minimi particolari e non si limitava a sporadiche cessioni di sostanza stupefacente ma ad una vera e propria attività di vendita al dettaglio realizzata con una  certa sistematicità. Tra loro non c’era un leader, ma erano tutti alla pari, tant’è che vigeva la regola “che dovevano mangiare tutti”. Nulla veniva “dato gratis” e tutti dovevano rispettare un “prezzo prefissato”, in quanto il loro obiettivo  era monopolizzare  la piazza di Alberobello. Gli indagati sono stati rintracciati all’alba presso le rispettive abitazioni e, al termine delle formalità, tradotti presso il carcere di Bari o agli arresti domiciliari, come disposto dall’ordinanza del Gip di Trani, eseguita dai carabinieri di Monopoli.

Articoli correlati

Lascia un commento