Home Scuola Scuola, “Back to School! EDU-Agenda 2030”, le nuove proposte di AIGU
Scuola

Scuola, “Back to School! EDU-Agenda 2030”, le nuove proposte di AIGU

da Elvira Zammarano

L’evento in streaming di AIGU – dal progetto alla realtà – è stato  patrocinato dal comune di Lecce, con la partecipazione dei Ministri Azzolina e Spadafora.

Scuola

 Ieri, 23 gennaio, dalle 10 alle 12, in diretta streaming, si è svolta, “Back to School! EDU per l’Agenda 2030”, un’iniziativa promossa dall’Associazione Italiana Giovani per l’Unesco (AIGU), con la presentazione di 17 importanti obiettivi: vere e proprie sfide che mirano alla sostenibilità del nostro pianeta, alla pace e ad una distribuzione più equa del benessere.

Diverse le finalità e le proposte messe in campo dai giovani per i giovani. La diretta è stata anche l’occasione per lanciare il Programma Nazionale EDU 2020/21, promosso sempre da AIGU, rivolto alla scuola italiana, in particolare alle secondarie di primo e secondo grado, fino alle università. Un progetto educativo che, dal 2016 ad oggi, ha interessato oltre 5500 studenti in attività (laboratoriali), supportate da diversi enti pubblici e privati. Iniziative incoraggianti che illuminano e danno nuova vitalità alla nostra scuola, fortemente penalizzata in questi ultimi tempi.

Insieme al progetto EDU, sostenuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Banca d’Italia, AIGU ha lanciato la campagna di raccolta fondi #Adottaunprogetto, a sostegno dei laboratori EDU, per coinvolgere cittadini e aziende in un’ottica di collaborazione trasversale attiva. Chiunque può diventare protagonista del laboratorio della propria città e contribuire all’arricchimento del bagaglio educativo degli studenti.

Tanti gli ospiti e i partecipanti: oltre ai  ministri Azzolina e Spadafora, c’erano il Portavoce di ASviS Enrico Giovannini, l’Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia, Sebastiano Leo. Per la didattica innovativa è intervenuto il prof. Daniele Manni, per la Parità di genere Maria Rita Costanza (Fondatrice Murgia Valley) e per l’Ambiente Giovanni Chimienti (Biologo marino ed Explorer National Geographic). Di grande interesse sono stati gli interventi di Alessandro Delli Noci (Assessore della Regione Puglia allo Sviluppo economico e alle Politiche giovanili) e Paolo Foresio (Assessore del Comune di Lecce delegato per Spettacolo, Turismo, Sport, Edilizia sportiva, Sviluppo economico, Attività produttive e artigianali). Attesissimo anche l’appuntamento con il Maestro Paolo Palazzo, noto Compositore pugliese, autore di diverse colonne sonore musicali per film (“Custodire” di Renzo Rubino).

Durante l’evento è stato “sperimentato” il coinvolgimento attivo dei giovani partecipanti attraverso nuove tecnologie e l’innovativo “gamification”. Una modalità che utilizza il gioco per trasmettere messaggi finalizzati a stimolare l’acquisizione di comportamenti sociali sempre più consapevoli.

Articoli correlati

Lascia un commento