Manifestazione animalista ad Alberobello: Proteste nazionali contro il maltrattamento del gatto Grey

Manifestazione animalista ad Alberobello

Ieri pomeriggio ad Alberobello si è svolta una manifestazione organizzata dall’animalista Enrico Rizzi, che ha attirato l’attenzione nazionale e ha visto la partecipazione di rappresentanti di associazioni del settore provenienti da diverse Regioni italiane. Il motivo della protesta è stato il recente caso di maltrattamento subito dal gatto Grey, brutalmente scalciato in una fontana da una sedicenne, che ha successivamente condiviso il video sui social, scatenando una forte reazione online.

Enrico Rizzi, noto per il suo attivismo a difesa degli animali, ha condannato l’atto definendolo “vergognoso” e ha sottolineato la mancanza di supporto da parte dell’amministrazione locale. L’onorevole Francesco Emilio Borrelli ha dichiarato: “Chiedo al sindaco di Alberobello, in qualità di diretto responsabile delle colonie feline cittadine, di dire la verità sulla fine di Grey, perchè non bastano le parole. Bisogna dire la verità”.

Durante la manifestazione, il sindaco Francesco De Carlo ha pubblicato un appello sulla sua pagina: “Si scongiuri qualsiasi tipo di violenza che possa arrecare offesa al corpo e alla dignità delle persone, e si fa appello al comportamento civile di ciascun partecipante”.

Tuttavia, momenti di tensione si sono verificati quando un uomo ha difeso la sedicenne accusata di maltrattare il gatto, richiedendo l’intervento dei carabinieri per mantenere la calma.

Rizzi ha evidenziato la necessità di modificare la legge 189 del 2004, sottolineando che in Italia, oggi, chi commette violenza contro gli animali resta impunito. Ha sottolineato: “Siamo stanchi di denunciare maltrattamenti. E in questo caso mi sarei aspettato l’intervento dei genitori della sedicenne per chiedere almeno scusa del gesto. E invece c’è chi addirittura la difende. E’ inaccettabile”.

La protesta, diffusa anche attraverso i social, ha ricevuto ampio sostegno online, con numerosi utenti che si uniscono alla richiesta di giustizia per il gatto Grey e per una legislazione più severa contro il maltrattamento degli animali.

Condividi su:
Foto dell'autore

Anna Caprioli

Lascia un commento