Home Gastronomia In cucina con Antonio, “Bramble”, il cocktail a base di gin
Bramble Cocktail

In cucina con Antonio, “Bramble”, il cocktail a base di gin

da Antonio Tesoro

Anche se nato solo negli anni ’80, il Bramble, un cocktail a base di gin, si è già creato un enorme numero di degustatori ed estimatori. Il Bramble è stato ideato a Londra nel 1984 da un barista di nome Dick Bradsell,  forse il più famoso bar tender inglese, anzi londinese, secondo i suoi diktat, dell’ultimo secolo. A quel tempo Bradsell lavorava presso un locale di Soho chiamato Fred’s Club, e nell’ideare il cocktail fu ispirato dalle sue esperienze d’infanzia, in cui era solito raccogliere le more nell’isola di Wight, la famosa isola “hippy”. Il nome del cocktail deriva infatti da  brambles, che in inglese, indica proprio i cespugli di more. Famoso per il suo lavoro innovativo con i cocktail, compresa la creazione di molti nuovi drink, considerati ora veri e propri classici. Il famoso quotidiano londinese The Observer,  lo ha definito  “re cocktail” per aver inventato l’Espresso Martini, il Bramble, il Treacle, il Carol Channing, il Russian Spring Punch e il Wibble. La ricetta ufficiale IBA,  l’associazione internazionale dei bartender,  dal 2011 prevede i seguenti ingredienti per la preparazione del Bramble::

4 cl di gin
1 cl di sciroppo di zucchero
1,5 cl di succo di limone fresco
1,5 cl di liquore alle more 

Preparazione:
Riempire un bicchiere di ghiaccio tritato, quindi inserire il gin, lo sciroppo di zucchero e il succo di limone. Mescolare il tutto, dopodiché versare con moto circolare, facendo roteare il contenitore, il liquore alle more sopra il cocktail. Decorare con una fetta di limone e due more.

 

Articoli correlati

Lascia un commento