Home Cronaca Bari- Ecstasy dall’Olanda, arrestati tre baresi
Bari- Ecstasy dall’Olanda,

Bari- Ecstasy dall’Olanda, arrestati tre baresi

da Elvira Zammarano

La Sezione Antidroga della Mobile di Bari, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, ha arrestato tre baresi – Angelo Chieffo, Angelo Schiavone e Luca Di Candia – rispettivamente di 54, 35 e 38 anni, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di traffico internazionale di sostanze stupefacenti, in particolare di ecstasy.

Il monitoraggio delle droghe sintetiche (anfetamine, ketamina…), comunemente dette “da sballo”, utilizzate dai giovani frequentatori della movida o nelle discoteche, è molto difficile. Il motivo è che l’acquisto di queste sostanze avviene direttamente dall’estero e che i consumi avvengono in ristretti, impenetrabili, ambiti associativi.

In questo caso, è stata una segnalazione partita dal Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia a rivelare che presso la dogana di Dresda (Germania) era fermo un pacco contenente bottiglie di birra, delle quali quattro piene di ecstasy in forma liquida. Si è poi scoperto che il “carico” era destinato ad uno dei tre arrestati, Angelo Chieffo, residente a Bari.

I successivi contatti e la cooperazione tra DDA barese, Squadra Mobile di Bari, Servizio Centrale Operativo e uffici investigativi tedeschi, hanno permesso di avviare un’intensa attività sotto copertura, che ha consentito la consegna a Bari delle bottiglie contenenti 707.455 milligrammi di MDMA, l’equivalente di 4.716 dosi, che immesse sul mercato avrebbero fruttato 150mila euro.

Ulteriori indagini hanno pure messo in evidenza che l’effettivo destinatario della partita di droga era Angelo Schiavone, nipote di Chieco, ed una terza persona, il pregiudicato Luca Di Candia, nella cui abitazione sono stati trovati 500 grammi di marijuana e una serie di strumenti adatti alla trasformazione e confezionamento della droga.

I tre sono stati arrestati, Chieffo e Schiavone ai domiciliari, mentre Di Candia è stato recluso nel carcere di Bari in quanto  indiziato anche per un delitto.

 

Articoli correlati

Lascia un commento