Report vaccinazioni in Italia (NEW)
Coronavirus nel mondo (NEW)

Bari, sostanza oleosa sversata all’ingresso della sede del ‘Movimento’ di Cipriani

Bari, sostanza oleosa sversata all’ingresso della sede del ‘Movimento’ di Cipriani

La sostanza oleosa è stata sversata lungo tutto il marciapiede e all’ingresso della sede del movimento di Luigi Cipriani al quartiere Libertà di Bari

Una mattinata movimentata, quella di oggi,  per il segretario (e sindacalista)  del Movimento Riprendiamoci il Futuro, Luigi Cipriani, al quartiere Libertà di Bari. L’ingresso della sede del movimento e tutto il marciapiede intorno ai locali erano intrisi di una sostanza oleosa, molto probabilmente infiammabile. “Qualcuno sapeva forse del sit-in di protesta in programma per questa mattina e ha voluto mandare il suo segnale di dissenso”, il commento a caldo di Cipriani. “Ma noi – ha ribadito il segretario – non ci fermeremo e andremo avanti con la protesta per ridare al nostro quartiere e ai cittadini – stanchi di subire -, la dignità che meritano”.

Bari, sostanza oleosa sversata all’ingresso della sede del ‘Movimento’ di Cipriani

Bari, sostanza oleosa quartiere Libertà

Il Sit – in era previsto per oggi 12 dicembre dalle ore 10,30 alle ore 12,00 in C.so Italia (tratto Via Manzoni – Trevisani). Tra le motivazioni – si legge nel comunicato – l’invivibilità dell’Area 51, teatro, spesso, di gravi episodi al limite della legalità. Residenti costretti ad assistere ad atti osceni, bisogni fisiologici all’aperto, ubriacature e risse da parte dei senzatetto che lì trovano un precarissimo rifugio. Senza contare i danni, causati dall’ubriaco di turno, alle auto in sosta di ignari cittadini, o le aggressioni a ragazze che per caso o perché vi abitano, percorrono la zona.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

61enne denunciato: accendeva fuochi d’artificio in via De Crescenzo a Bari

61enne

L’uomo, intorno alle 23.30, è stato sorpreso in via De Crescenzo, nel quartiere Libertà, mentre accendeva fuochi pirotecnici. Il 61enne era intento ad innescare la pericolosa batteria pirotecnica quando è stato intercettato dai poliziotti, allertati da una segnalazione giunta attraverso l’applicazione della Polizia di Stato, YouPol. I poliziotti della Squadra Volante, dopo aver accertato il reato, hanno denunciato il 61enne in stato di libertà con l’accusa di accensione ed esplosioni pericolose.