Oppio e tabacchi nascosti in garage, arrestati infermiera e convivente di Santeramo

oppio

Oppio e tabacchi privi dei sigilli del Monopoli, erano nella disponibilità della coppia di incensurati, pronti per essere immessi sul mercato dello spaccio.

La coppia di insospettabili, era da tempo sotto la lente dei Carabinieri di Santeramo in Colle: lui, K.R.S., un indiano di 42 anni, venditore ambulante di oggettistica tipica del suo paese, lei, B.T., 37 enne, infermiera professionale. Entrambi sono stati arrestati, il 42 enne in carcere a Bari, mentre la donna ai domiciliari, per spaccio di sostanze stupefacenti e contrabbando di tabacchi lavorati esteri.

All’interno di un garage, pertinenza del loro appartamento, i militari hanno trovato 28 chili di oppio essiccato, di cui ben 25 costituiti da bulbi e infiorescenze della pianta e 3 kg, invece, già trasformati in polvere e divisi in numerosi sacchetti pronti per la vendita. Oltre alla droga, nello stesso garage, i carabinieri hanno scoperto anche 10 chili di tabacco lavorato estero, privo dei sigilli del Monopolio, in parte sfuso e in parte confezionato pronto per essere venduto. Accuratamente occultati, sempre nello stesso locale, c’erano, l’occorrente per triturare, pesare e confezionare l’oppio, alcuni frullatori per uso domestico e 200 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita. La coppia, ora, è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.