Report vaccinazioni in Italia (NEW)
Coronavirus nel mondo (NEW)

Le Fiamme Gialle di Bari e di Savona, sequestrano 1,3 t di cocaina e sgominano associazione criminale dedita al traffico transnazionale di droga

Le Fiamme Gialle di Bari e di Savona, sequestrano 3,5 q di cocaina e sgominano associazione criminale

Operazione delle Fiamme Gialle, sequestro di droga

L’associazione per delinquere smascherata dalle Fiamme Gialle baresi sarebbe attiva al centro e al sud Italia e opererebbe in collaborazione con soggetti della criminalità albanese.

Lo scorso 2 gennaio, i nostri finanzieri, durante una perquisizione in un appartamento adibito a B&B nel comune di Celle Ligure (SV), scoprirono e sequestrarono oltre 3,5 q di cocaina, droga giunta al porto di Savona. Nell’occasione arrestarono in flagranza, anche 4 uomini di nazionalità albanese, per traffico di stupefacenti.

Furono immediatamente avviate le indagini, coordinate dalla procura di Savona, che portarono alla scoperta dell’arrivo di un’altra nave mercantile, sempre nel porto di Savona, battente bandiera di Hong Kong, partita dal porto di Santos, in Brasile, il 30 dicembre scorso. Nave, che secondo l’attività investigativa, avrebbe trasportato un ingente carico di cocaina, destinato all’organizzazione criminale italo-albanese su cui i Finanzieri stavano indagando.

Il Gruppo Investigazione Criminalità Organizzata della GdF, a seguito di questa scoperta, ha predisposto un particolare servizio sulle operazioni da compiere anche in mare, con l’ausilio delle unità del Comando Operativo Aeronavale di Genova e del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria.

  • Le Fiamme Gialle di Bari e di Savona, sequestrano 3,5 q di cocaina e sgominano associazione criminale

Ieri mattina (17 gennaio), l’arrivo al porto di Savona della nave mercantile che è stata monitorata dai mezzi aerei del Corpo sin dall’entrata nello stretto di Gibilterra, cui ha fatto seguito l’immediata ispezione dei sommozzatori (della Sezione Operativa Navale del posto), della parte sommersa della carena.

Al cui interno c’erano effettivamente 741 panetti di cocaina, imballati in 26 involucri di cellophane, abilmente occultati nelle “prese a mare” dei motori dell’imbarcazione, per un peso complessivo di circa 1 tonnellata. La droga è stata sottoposta a sequestro, a carico di ignoti.

http://WideNews @WideNewsNotizieDalWeb

Orta Nova (Fg), traffico di droga e di ‘pizzini’ in due circoli ricreativi del paese

Orta Nova (Fg), traffico di droga in due circoli ricreativi del paese, la GdF arresta 10 persone

La Guardia di Finanza di Foggia ha intercettato tra il capoluogo, Orta Nova, Cerignola e Melfi, dieci persone, di cui cinque tratte in arresto e cinque indagate con obbligo di firma, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini, dirette dalla locale Procura, sono state avviate durante il controllo di un circolo ricreativo e di una sala biliardo di Orta Nova , abitualmente frequentati da persone con precedenti per droga. Le scrupolose attività di osservazione hanno consentito di appurare che i due locali erano effettivamente utilizzati come “piazze di spaccio”.

Nel corso degli accertamenti sono stati finanche individuati alcuni corrieri addetti al trasporto della droga in un territorio compreso tra la Puglia e la Basilicata, documentate numerose cessioni di sostanza stupefacente e raccolti diversi indirizzi sui gestori e i fornitori delle piazze, verso cui il gip di Foggia ha già emesso i provvedimenti cautelari. Oltre all’arresto dei cinque soggetti, i finanzieri hanno sequestrato 1 kg di cocaina e oltre 1,1 kg di marijuana e hashish.

Più di settanta i finanzieri impiegati nel blitz, supportati dalle unità cinofile, dai baschi verdi e da un elicottero della sezione aerea di Bari che ha supervisionato dall’alto le operazioni.

Singolari le modalità di comunicazione tra gli indagati che, nel timore di essere in intercettati telefonicamente, utilizzavano i cosiddetti “pizzini” per comunicare tra loro gli importi da pagare, i debiti da saldare ed il tipo e la quantità di droga da consegnare.

Va precisato che la posizione delle persone arrestate e di tutti gli indagati è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria e che le stesse non possono essere considerate colpevoli sino ad eventuale pronunzia di una sentenza definitiva di condanna.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Modugno e Grumo, estorsione, minacce e percosse ai danni di un 31enne, arrestate 5 persone

Modugno, estorsione, minacce e percosse ai danni di un 31nne, arrestate 5 persone

 I Carabinieri di Modugno, hanno dato esecuzione a un provvedimento restrittivo (quattro in carcere e una ai domiciliari) a carico di cinque persone (tre uomini e due donne) abitanti a Grumo Appula, Mola di Bari e Bari – Loseto.

Secondo l’accusa accolta dal GIP (fatta salva la valutazione nelle fasi successive con il contributo della difesa), gli indagati sarebbero colpevoli, a vario titolo, di un’estorsione aggravata, con violazione del domicilio, commessa a vario titolo dai soggetti nei confronti di un 31enne di Grumo Appula.

I fatti, sarebbero avvenuti tra luglio e agosto scorso, quando i cinque, in diverse occasioni, avrebbero picchiato il 31enne e minacciato anche alcuni membri della sua famiglia, per ottenere il pagamento di una partita di droga che l’uomo aveva acquistato da uno di loro.

 Sembrerebbe, infatti, che il giovane, nell’ultimo anno, avesse comprato cocaina e marijuana, per un valore di oltre 50.000 euro, con una frequenza di almeno due tre volte alla settimana, impegnandosi a pagarla posticipatamente.

Ricostruiti i fatti, sotto la direzione dell’A.G. di Bari, dopo la completa identificazione degli aggressori da parte dei militari di Grumo Appula, quattro dei cinque indagati, sono stati accompagnati presso le case circondariali di Brindisi, Taranto e Matera, mentre una delle due donne, il quinto soggetto, è stata arrestata ai domiciliari, a disposizione dell’A.G..

È importante sottolineare che il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e che, all’esecuzione della misura cautelare odierna, seguirà l’interrogatorio di garanzia e il confronto con la difesa degli indagati, la cui eventuale colpevolezza, in ordine ai reati contestati, dovrà essere accertata in sede di processo nel contraddittorio tra le parti.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Bari, al setaccio il quartiere San Paolo, i Carabinieri trovano droga e sanzionano il titolare di un Bar

Bari, al setaccio il quartiere San Paolo, i Carabinieri trovano droga e sanzionano il titolare di un Bar

Ieri sera, su disposizione del Comando provinciale dei Carabinieri di Bari, i militari della compagnia di Bari San Paolo, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo e prevenzione sul territorio. L’operazione, complessa e articolata, ha … continua a leggere