Home Costume e società “Le Religioni, Vie di Fratellanza”, una riflessione dal Documento di Abu Dhabi, Venerdì  17 gennaio, alle 19, presso la Curia Arcivescovile di Bari  
“Le Religioni, Vie di Fratellanza”, una riflessione dal Documento di Abu Dhabi, Venerdì  17 gennaio, alle 17, presso la Curia Arcivescovile di Bari   - Copia

“Le Religioni, Vie di Fratellanza”, una riflessione dal Documento di Abu Dhabi, Venerdì  17 gennaio, alle 19, presso la Curia Arcivescovile di Bari  

da Avv. Cosimo Martino

L’evento, organizzato dal Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale (MEIC) di Bari, si svolgerà presso la sede dell’Azione Cattolica della Curia Arcivescovile, in corso Alcide De Gasperi 274/A, a Bari.  Il MEIC è una realtà ecclesiastica e culturale molto attiva nella nostra provincia. Infatti, è un Movimento, composto da cittadini attivi nelle varie realtà ecclesiastiche e pastorali che organizzano una molteplicità di iniziative formative e culturali sula base di  un piano diocesano, regionale e nazionale. Il MEIC appartiene alla famiglia dell’Azione Cattolica Italiana, ne riconosce i princìpi e le norme e, in ordine alla sua specifica finalità, opera con autonomia di iniziativa, continuando a coltivare la grande tradizione del Movimento Laureati di ACI.

In tale contesto di impegno per la diffusione di valori quali la pace, l’accoglienza e la fratellanza, il MEIC di Bari, diretto dal Dott. Antonio Lia – Giudice del Tribunale Ecclesiastico Regionale Pugliese – ha avvertito l’urgenza di affrontare un tema piuttosto attuale, quale quello della ricerca di strumenti che avvicinino i popoli in un comune cammino di Pace. Un tema, di evidente attualità, considerati gli eventi che stanno sconvolgendo ogni equilibrio politico e religioso tra Nazioni e Popoli.

L’incontro del 17 vedrà come relatore Don Alfredo Gabrielli, Direttore dell’Ufficio per l’Ecumenismo e Dialogo interreligioso dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto e rappresenta una tappa del cammino, iniziato ad Abu Dhabi il 4 febbraio 2019, quando Papa Francesco e l’Imam di Al-Azhar Ahamad al-Tayyibvedrà hanno firmato il Documento sulla “Fratellanza Umana per la Pace Mondiale e la convivenza comune”, assumendo l’impegno a sviluppare ogni iniziativa perché la fede in Dio diventi  fondamento e sprone per una comune cultura del reciproco rispetto. Alla firma del documento è seguita, infatti, la nascita di un comitato per la sua applicazione con la proposta, alle Nazioni Unite, di istituire una giornata mondiale della Fratellanza umana.

Il Documento che è in piena continuità con il Concilio, sia con la Gaudium et Spes che con la Dichiarazione sulle relazioni della Chiesa con le Religioni non Cristiane, Nostra Aetate, rappresenterà il punto di partenza dell’incontro di riflessione e spiritualità “Mediterraneo, frontiera di pace” che vedrà, a partire dal 19 febbraio,  la partecipazione dei presidenti delle Conferenze Episcopali, Patriarchi e Vescovi cattolici delle Chiese che si affacciano sul Mare Mediterraneo e si concluderà il 23 febbraio con la presenza di Papa Francesco a Bari.

Il relatore Don Alfredo Gabrielli, quindi, ci accompagnerà in una riflessione sulla complessità, ma non impossibilità, di concretizzazione di  questo cammino  tanto complesso quanto urgente. Concluderà l’incontro il Dott. Antonio Lia.

“Le Religioni, Vie di Fratellanza”, una riflessione dal Documento di Abu Dhabi, Venerdì  17 gennaio, alle 17, presso la Curia Arcivescovile di Bari   - Copia

You may also like

Lascia un commento