Sequestrati 47mila prodotti pericolosi in Puglia: Fiamme Gialle in azione contro la violazione del codice del consumo

Sequestrati 47mila prodotti pericolosi

In un’operazione congiunta, il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Taranto, le Compagnie di Manduria e di Martina Franca, insieme alla Tenenza di Castellaneta, hanno sequestrato circa 47.000 prodotti di vario genere presso 5 esercizi commerciali nelle città di Grottaglie, Manduria e Ginosa. Gli articoli, tra cui bigiotteria e giocattoli, sono stati ritenuti non conformi alle norme del “Codice del Consumo”, in quanto prive delle informazioni obbligatorie.

I controlli condotti dai Finanzieri hanno portato al sequestro di una vasta gamma di merce priva delle informazioni essenziali richieste dalla normativa vigente. Il “Codice del Consumo” impone, infatti, che i prodotti destinati al consumatore sul territorio nazionale debbano includere dettagli sulla denominazione legale o merceologica, ovvero, l’identità del produttore, la presenza di sostanze dannose, i materiali utilizzati e i metodi di lavorazione.

Sequestrati 47mila prodotti pericolosi in Puglia

Al termine delle indagini, i titolari dei 5 esercizi commerciali coinvolti sono stati segnalati alle competenti autorità. Il lavoro delle Fiamme Gialle continua per disarticolare la catena logistica, organizzativa e strutturale delle filiere coinvolte, oltre a perseguire il recupero fiscale dei proventi derivanti da tali attività illecite.

Contrastare la diffusione di prodotti non conformi rappresenta un impegno fondamentale per garantire la sicurezza dei consumatori e promuovere un mercato competitivo equo per gli operatori onesti. L’operazione delle Fiamme Gialle sottolinea l’importanza della vigilanza e della regolamentazione per preservare la salute pubblica e promuovere un ambiente di mercato sicuro e trasparente.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:
Foto dell'autore

Elvira Zammarano

Lascia un commento