Emergenza ambiente a Bari: Gens Nova e ANUU denunciano lo smaltimento illecito di rifiuti

Emergenza ambiente a Bari: Gens Nova e ANUU

In un’azione congiunta, il Gruppo di Lavoro di Gens Nova e il Nucleo ANUU di Bari hanno rilevato una preoccupante situazione ambientale all’interno dell’area metropolitana barese. Durante lo scorso fine settimana, il team dei volontari ha effettuato un meticoloso censimento delle zone a rischio abbandono di rifiuti, scoprendo un grave degrado.

Emergenza ambiente a Bari

In un’area segnalata precedentemente dai volontari, sono stati individuati numerosi cumuli di rifiuti speciali lungo un tratturo segnato da segni distintivi di roghi ancora fumanti. Ciò descrive un quadro inquietante, suggerendo che l’area sia diventata in poco tempo teatro di pratiche dannose ad opera di individui senza scrupoli.

Il territorio in questione è stato prontamente mappato e la situazione è stata segnalata alle autorità competenti per un intervento immediato. Il Gruppo di Lavoro sottolinea l’urgenza di fermare il fenomeno dello smaltimento illecito dei rifiuti e degli incendi, che combinati, generano una piaga ambientale crescente.

Emergenza ambiente a Bari

Le Guardie ANUU sottolineano, inoltre, che da pochi mesi, l’abbandono dei rifiuti non è più considerato solo un illecito amministrativo ma costituisce un reato penale perseguibile per legge.

Le foto allegate al comunicato testimoniano la gravità della situazione nel sito identificato.

Emergenza ambiente a Bari: Gens Nova e ANUU

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:
Foto dell'autore

Elvira Zammarano

Lascia un commento