Cellamare: Aperta la selezione per 4 candidati nel progetto ‘Pianeta Giovani 2023’ del servizio civile

Cellamare: servizio civile

Avviso pubblico 2024

Il Comune di Cellamare invita a partecipazione al progetto “Pianeta Giovani 2023” del Servizio Civile, offrendo un’opportunità unica per quattro giovani candidati. L’iniziativa mira a promuovere il benessere della cittadinanza, agevolare l’accesso ai servizi, supportare l’occupazione e favorire l’aggiornamento sulla digitalizzazione.

L’avviso pubblico, disponibile fino alle 14 del 15 febbraio 2024, specifica che i candidati devono avere un’età compresa tra i 18 e i 28 anni. Si potrà presentare una sola domanda e scegliere una sola sede, ossia il Comune di Cellamare. I giovani selezionati per il progetto riceveranno un rimborso spese di 507,30 euro al mese per 12 mensilità.

Il Sindaco di Cellamare, Gianluca Vurchio, ha condiviso il suo entusiasmo riguardo al progetto, affermando: “In una realtà contenuta come il nostro Comune, avere risorse per un progetto così importante è sempre una buona notizia. L’amministrazione comunale è pronta a rinforzare la sua squadra. Quest’esperienza offrirà ai ragazzi l’opportunità di capire cosa significhi aiutare gli altri, specialmente negli ambiti dove sono previste attività. Formazione, lavoro e digitalizzazione sono aspetti cruciali nella vita di ciascuno.”

L‘Assessore alle Politiche Sociali, Francesco Di Gioia, ha aggiunto: “Il progetto avrà impatti positivi sul terzo settore e sugli istituti scolastici, contribuendo a costruire un senso di comunità che sostiene i concittadini e non lascia nessuno indietro. I volontari saranno i benvenuti, e incoraggiamo i giovani di Cellamare a cogliere l’opportunità di fare qualcosa per gli altri e, al contempo, entrare nel mondo del lavoro dalla porta principale. Sarà un’esperienza arricchente che avrà un ruolo significativo nel promuovere il benessere della nostra comunità.”

Cellamare: servizio civile

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:
Foto dell'autore

Elvira Zammarano

Lascia un commento