Festival della Scienza a Foggia, al via la seconda edizione

Festival della Scienza a Foggia

Foggia si prepara ad accogliere la seconda edizione del “Festival della Scienza”, un evento atteso che si terrà dal 26 febbraio al 5 marzo 2024. L’iniziativa, ideata da Marco D’Alessandro, Angelo Bricocoli e Antonio Milazzi, promette di essere ancora più entusiasmante della precedente.

Il cuore della manifestazione sarà il tema “Scienza, fantascienza e pseudoscienza”, un argomento attuale che mira a esplorare le differenze, il rigore e le metodologie che caratterizzano la scienza come principio del sapere. Angelo Bricocoli, docente di Tecnologia, anticipa che per 10 giorni, scuole e altri luoghi culturali di Foggia ospiteranno esperti divulgatori provenienti da tutta Italia. Il focus sarà su temi affascinanti, tra cui le sfide etiche legate all’intelligenza artificiale.

Il Festival accoglierà ospiti di rilievo, come sottolinea Marco D’Alessandro, che condivideranno competenze su argomenti quali la complessità delle controversie legate ai conflitti sociali, l’intelligenza artificiale e il cibo interattivo. Il Gruppo Salatto è il principale partner e main sponsor di questa edizione, con il patrocinio di istituzioni culturali locali come la Biblioteca Magna Capitana, l’Università degli Studi di Foggia, vari istituti scolastici e enti di ricerca come l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e il Cicap.

La città di Bari sarà coinvolta grazie alla partecipazione dei docenti del Politecnico, rendendo il Festival un evento di portata regionale. Gli organizzatori esprimono gratitudine per l’entusiasmo dimostrato dal Comune e dalla provincia di Foggia, evidenziando un interesse e una disponibilità che contribuiranno a far crescere ulteriormente l’evento.

Nei prossimi giorni gli organizzatori renderanno noto il programma dettagliato, inclusi i nomi degli ospiti e il calendario degli eventi. Il Festival della Scienza si presenta come un’opportunità unica per unire cultura, divulgazione scientifica ed entusiasmo per la conoscenza, contribuendo al progresso della comunità.

Condividi su:
Foto dell'autore

Elvira Zammarano

Lascia un commento