Scoperte archeologiche a Taranto durante i lavori di rete

Scoperte archeologiche a Taranto

Durante i lavori di potenziamento della rete elettrica a Taranto, uno straordinario ritrovamento archeologico ha portato alla luce importanti reperti storici risalenti al periodo ellenistico. Le scoperte sono avvenute in due aree specifiche: Via D’Alò Alfieri e Via Dante, quest’ultima situata all’interno del cortile dell’Istituto Professionale Cabrini.

Gli interventi di scavo archeologico sono stati avviati grazie alla collaborazione con E-Distribuzione S.p.A., durante i lavori sulle linee in Media Tensione. La Soprintendenza Nazionale per il patrimonio ha richiesto interventi di emergenza, coordinati dagli archeologi di ETHRA Archeologia e Turismo, sotto la direzione della Dott.ssa Annalisa Biffino della Soprintendenza e con la partecipazione dell’Impresa SOIGEA Srl.

L’area di Via D’Alò Alfieri ha svelato una fossa di scarico quadrangolare contenente ceramica a vernice nera, ceramica sovraddipinta, materiale votivo e persino un’antefissa con la figura di Gorgone. I frammenti ceramici, datati tra la fine del VI e il III sec. a.C., rappresentano un periodo significativo nella storia di Taranto. Gli esperti hanno opportunamente protetto e reinterrato gli elementi rinvenuti per consentire la prosecuzione dei lavori di posa delle condotte elettriche.

Scoperte archeologiche a Taranto

In Via Dante, all’interno dell’Istituto Professionale Cabrini, sono state scoperte tre tombe a fossa scavate nel banco roccioso. La tomba 2 ha rivelato lo scheletro di un individuo (probabilmente femminile) inumato con un corredo comprendente ceramica a vernice nera e un anellino in bronzo, databile nei decenni finali del IV sec. a.C. La tomba 3, di dimensioni ridotte, conteneva un individuo giovane privo di corredo.

I reperti ritrovati nel rione Montegranaro, sono stati adeguatamente protetti in attesa della continuazione dei lavori elettrici. Sono in corso sforzi per garantire la salvaguardia di queste preziose testimonianze, che contribuiranno a arricchire la comprensione della storia antica di Taranto.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:
Foto dell'autore

Anna Caprioli

Lascia un commento