Carabinieri in azione contro la violenza di genere in Puglia: due casi a Nardò e Leverano

Carabinieri in azione

Recentemente, i Carabinieri sono intervenuti in due distinti casi di violenza di genere nella provincia di Lecce. Gli episodi si sono svolti precisamente a Nardò e Leverano, con le forze dell’ordine che hanno agito rapidamente per proteggere le vittime.

Nel primo episodio, un uomo di 32 anni è stato arrestato in flagranza di reato, accusato di stalking e rapina ai danni di una donna. La vittima avrebbe subito un’aggressione durante una discussione accesa all’interno della sua auto per motivi banali. Dopo la lite, l’aggressore avrebbe sottratto con violenza le chiavi dell’auto della malcapitata, prima di allontanarsi. Per fortuna, una donna carabiniere, assegnata a un comando del Nord Italia, si trovava casualmente nelle vicinanze ed è prontamente intervenuta per soccorrere la vittima, allertando anche i colleghi.

Carabinieri in azione

Grazie a un’indagine coordinata dalla Procura di Lecce, l’uomo è stato individuato e arrestato nella sua abitazione ed ora è in attesa del procedimento penale. Dalle prime ricostruzioni pare che la vittima, dal mese di luglio, fosse vessata e maltrattata.

Nel secondo episodio, avvenuto poche ore dopo il primo, i Carabinieri di Leverano hanno eseguito un’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare in seguito a episodi ripetuti di violenza in una coppia con tre figli. La misura è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce a seguito di litigi per motivi futili, già denunciati dalla convivente.

Questi episodi evidenziano l’urgenza del problema della violenza di genere e l’importanza dell’intervento tempestivo delle forze dell’ordine per proteggere le vittime. La collaborazione tra i Carabinieri e la magistratura sottolinea l’impegno nel contrastare e perseguire tali reati.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:
Foto dell'autore

Elvira Zammarano

Lascia un commento