Altamura – I carabinieri intensificano i controlli nel centro storico, denunciati alcuni titolari di B&B

Altamura – I carabinieri intensificano i controlli nel centro storico

Servizi straordinari, a largo raggio, sono stati effettuati dai carabinieri della locale compagnia, nel centro storico di Altamura e nei luoghi maggiormente frequentati da giovani e giovanissimi per prevenire l’abuso di alcol e l’uso di stupefacenti durante le ore della movida.

Dall’inizio dell’anno, i militari hanno intensificato i loro controlli soprattutto nel weekend, durante il quale i giovani, si riuniscono consumando alcol e talvolta droghe, bivaccando sino a tarda ora, arrecando disturbo ai residenti.

L’attività dei carabinieri, che ha soprattutto carattere preventivo, è finalizzata ad assicurare l’ordine e la sicurezza pubblica, per scongiurare quei comportamenti che possono, in qualche modo, turbarla, e per garantire tranquillità nei locali pubblici frequentati in particolare dalle famiglie.

A tal proposito, è stato realizzato un articolato dispositivo, formato da diverse pattuglie in uniforme, da personale in borghese, dai reparti speciali, dalle Unità Cinofile e dai Carabinieri per la Salute (NAS), in collaborazione con il Comando della Polizia Locale finalizzato al controllo degli esercizi pubblici e alle verifiche delle autorizzazioni amministrative.

Nel corso delle attività 35 giovani assuntori sono stati segnalati alla Prefettura poiché trovati in possesso di modeste quantità di droga per uso personale, 7 sono stati arrestati e 4 denunciati in stato di libertà. Altre 6 persone, invece, sono state denunciate per il porto di oggetti atti ad offendere. 

Inoltre, alcuni titolari di B&B sono stati segnalati alla locale Autorità amministrativa e sottoposti a verifiche circa la regolarità delle autorizzazioni necessarie all’esercizio dell’attività, in seguito alla scoperta di consumo di droga, all’interno della struttura, da parte di alcuni ragazzi.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:
Foto dell'autore

da Redazione

Lascia un commento