Bari – Policlinico e Ospedaletto sporchi, Cipriani scrive ai Vertici della Regione

Bari – Policlinico e Ospedaletto sporchi

“Mancano addetti alle pulizie, assumete i vincitori del concorso!”. Non è un appello, quello di Luigi Cipriani, segretario della O.S. GIL-Sanità, ma un imperativo  che pretende la sua risoluzione. Il segretario dopo aver accolto una serie di lamentele da parte di numerose persone che gli raccontavano di aver trovato nelle sale di degenza o di ricevimento di alcuni reparti del Policlinico e dell’Ospedaletto di Bari sporcizia diffusa e cattivi odori, ha deciso di inoltrare l’ennesimo richiamo al Presidente Emiliano e all’Assessore alla sanità, Palese .

Per Cipriani la questione, visto i luoghi in oggetto, è di una delicatezza estrema e non può essere più ignorata. Per cui ha interpellato i vertici regionali affinchè accelerino l’iter  relativo alle assunzioni di nuovo personale qualificato di addetto alle pulizie attingendo dalla graduatoria dei vincitori dell’ultimo concorso.

“Ricordo – spiega – Cipriani che, ad agosto di quest’anno, la Sanitaservice del Policlinico ha ultimato l’espletamento relativo ad un concorso pubblico, per titoli ed esami, e che i vincitori possono essere immediatamente assunti. Preciso – dice ancora il segretario – che eventuali nuove assunzioni non andranno a incidere, in alcun modo, sul bilancio Regionale visto che nella pianta organica della Sanitaservice, ad oggi, sussiste una carenza di personale pari a 150 unità tra pensionati, inabili al lavoro ed altro. Un vuoto – ribadisce  – che può essere colmato a costo zero in quanto la Sanitaservice Policlinico per garantire la pulizia e la sanificazione dei locali è “costretta” a ricorrere al lavoro straordinario. Pertanto, con quelle somme, già previste nello storico bilancio, si può provvedere alle assunzioni. Tra l’altro – conclude Cipriani – mi preme ricordare che entro la fine di quest’anno, andranno in pensione altre unità lavorative. Dunque, se non si procede urgentemente, la carenza degli addetti alle pulizie dei due ospedali diventerà un ulteriore pericoloso problema sanitario a carico, naturalmente, degli utenti”.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:
Foto dell'autore

Elvira Zammarano

Lascia un commento