Brindisi e provincia – Guerra agli affitti in nero, sotto la lente della GdF alberghi e B&B

Brindisi e provincia – Guerra agli affitti in nero

Le Fiamme Gialle di Brindisi, Ostuni, Fasano e Francavilla Fontana hanno effettuato una serie di ispezioni nei confronti di persone fisiche, società proprietarie di unità immobiliari e titolari di “B&B” allo scopo di verificare la regolare dichiarazione al Fisco dei redditi derivanti dalle locazioni.

Sotto la lente dei finanzieri, dunque il settore alberghiero e la ricezione turistica, extra alberghiera e le persone interessate dalle attività connesse. Le verifiche sono state realizzate su soggetti individuati sulla base delle analisi di rischio e attraverso l’esame dei dati acquisiti tramite la consultazione delle diverse banche dati in uso al Corpo.

Dagli accertamenti fiscali effettuati dalle Fiamme Gialle è emerso che, in molti casi, i controllati hanno omesso di dichiarare i redditi connessi alla locazione turistica di strutture e di immobili ubicati nei Comuni di Ostuni, Fasano, Francavilla Fontana, San Vito dei Normanni e Oria (perlopiù villette, appartamenti e case indipendenti).

Brindisi e provincia – Guerra agli affitti in nero

All’esito dell’esame della documentazione acquisita, i redditi complessivamente occultati al Fisco e segnalati all’Agenzia delle Entrate ammontano a circa 75.000 euro.

L’evasione fiscale costituisce un grave ostacolo allo sviluppo economico perché distorce la concorrenza e l’allocazione delle risorse, mina il rapporto di fiducia tra cittadini e Stato e penalizza l’equità, sottraendo spazi di intervento a favore delle fasce sociali più deboli.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:
Foto dell'autore

Elvira Zammarano

Lascia un commento