Report vaccinazioni in Italia (NEW)
Coronavirus nel mondo (NEW)

La ‘Savio-Montalcini’ di Capurso dice no alla violenza di genere, con il progetto (spettacolo) ‘Voce di Donna’, domani, 25 novembre, alle 20, presso l’auditorium della scuola

L’iniziativa rientra nel progetto dedicato al mondo della donna: una settimana, dal 21 al 25 novembre, di incontri, dibattiti, prevenzione salute e info contro la violenza di genere.

Il 25 novembre, come sappiamo, ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, il 17 dicembre del ’99. Lo scopo è sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema. Tale ricorrenza e le singole iniziative a essa collegate, come quella della scuola Montalcini, sono destinate, in particolare, al mondo dei giovani.

La ‘Savio-Montalcini’ di Capurso dice no alla violenza di genere, con il progetto (spettacolo) ‘Voce di Donna’, domani, 25 novembre, alle 20, presso l’auditorium della scuola

Anche la scuola ‘Montalcini’ di Capurso, dunque, scende in campo per dire no alla violenza sulla donna e lo fa con una particolare coreografia preparata in aula da alcuni studenti e studentesse di terza.

“La nostra – dice Maria Teresa Radogna, referente del progetto – sarà una coreografia ricca di simboli, poesia e musica elaborata dagli stessi ragazzi e ragazze con il nostro aiuto e quello di diversi esperti. La matassa (di lana rossa) che useremo durante l’esibizione, simboleggerà il groviglio delle violenze, dei sensi di colpa, della solitudine e l’impotenza rispetto alla vergogna di quanto sta capitando. Il ‘gomitolo’ verrà affrontato, srotolato  e scagliato lontano, per dare risalto a un numero che, alla fine, verrà scoperto e aiuterà nella rinascita, il 1522, anche questo, simbolo di speranza per le vittime di violenza che possono uscirne e restare vive, nonostante tutto. Un messaggio importante – conclude la docente – che la scuola deve contribuire a diffondere per una società che finalmente si renda conto della responsabilità individuale nel cambiamento”.

La ‘Savio-Montalcini’ di Capurso dice no alla violenza di genere, con il progetto (spettacolo) ‘Voce di Donna’, domani, 25 novembre, alle 20, presso l’auditorium della scuola

L’evento, patrocinato dall’amministrazione comunale, con il sostegno di diversi sponsor, si avvarrà degli Unique Quartet, un gruppo composto da Mina signorile (voce solista), Pasquale Tangheri (basso), Armando Albarani (batteria) e Daniele di Nanna (pianoforte), della presenza di Lucrezia Cafarchio di Dimensione Danza, del coro della Scuola dell’infanzia Di Cagno di Bari e della voce narrante di Mariangela Giordano.

I ragazzi e le ragazze della Scuola Montalcini impegnati nel progetto:
Antonelli, Scaramuzzi, Ungari di 3A;
Giannulli, Loiacono, Tangorra di 3B;
Lufrano, Gaino, Schiavone, Papapicco di 3C;
Panza, Petrelli, Sciannimanico, De Mola di 3D;

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb




Condividi su:
Foto dell'autore

Elvira Zammarano

Lascia un commento