Report vaccinazioni in Italia (NEW)
Coronavirus nel mondo (NEW)

Un Sabato con Alessandro Piva, vincitore, con “La Capagira”, del David di Donatello (2000), ieri, a Capurso

Ieri sera (Sabato 12 novembre), a partire dalle ore 19,30, presso la Biblioteca D’Addosio, a Capurso, è ritornato il Cinema, con una rassegna dedicata al regista barese Alessandro Piva.

Vincitore nel 2000 del David di Donatello con il film ”La Capagira” (protagonisti  Dino Abbrescia, Paolo Sassanelli, Mino Barbarese e Mimmo Mancini),  verrà presentato il video realizzato dal regista durante i tre giorni di inaugurazione della Biblioteca dal titolo “Furbo chi legge: a Capurso rinasce la Biblioteca di Comunità”.

Il regista era presente in sala e con lui un folto numero di capursesi che hanno assistito prima della proiezione del film, al video“ Furbo chi legge: a Capurso rinasce la Biblioteca di Comunità”.

Un documento inedito, realizzato dallo stesso regista, durante i tre giorni d’inaugurazione della D’Addosio, attraverso cui sono stati documentati i momenti più significativi della sua riapertura.

Tante le Associazioni operanti sul territorio che hanno avuto l’opportunità di promuovere i loro servizi rivolti a una comunità che accoglie e partecipa sempre attivamente alle novità culturali proposte. L’ingresso è stato gratuito, ad esaurimento posti.

Gli altri appuntamenti cinematografici alla D’Addosio:

Sabato 19 novembre alle ore 20, sarà proiettato il film “Mio Cognato”
Sabato 26 novembre, “Santa Subito”, film del 2019, dedicato a Santa Scorese, uccisa a 23 anni per mano di uno stalker.

Le attività culturali (Il libro Parlante), quelle natalizie e quelle della tradizione tipicamente capursese, proseguiranno fino a dicembre, sia all’interno che all’esterno della Biblioteca (le Fanoje, che quest’anno arderanno in piazza Matteotti).

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:
Foto dell'autore

Marianna Scipioni

Lascia un commento