Capurso, ‘La Factory’, scuola di alta formazione per attori, Piero Bagnardi è dentro, scelto tra 800 persone

Capurso, l’Accademia premia Piero

Piero Bagnardi, capursese, 25enne attore e autore di numerose performances teatrali, è tra i 30 giovani che entreranno a far parte della nuova scuola di alta formazione professionale per attori e lavoratori dello spettacolo. L’accademia, diretta dal prof. Marco Santilli e da Gabriele Cirilli si trova all’interno del Politeama Ruzzi di Vasto ed è stata creata in collaborazione con la Magamat.

Capurso, ‘La Factory’, Accademia per attori, Piero Bagnardi è dentro, scelto tra 800 persone

Si tratta di un vero e proprio laboratorio vivente, i cui insegnanti sono noti professionisti, da Matilde Brandi, per la danza a Silvia Mezzanotte (vincitrice di Sanremo 2002 con i Mattia Bazar) per il canto, al regista Valter Lupo, per la recitazione. Non mancherà uno spazio dedicato alla psicologia e alla comunicazione affidate alla psicoterapeuta Sonia Abbondanza.

La scuola di Vasto accoglierà, oltre Piero, altri 30 partecipanti (scelti tra gli 800 che ne hanno fatto richiesta), una settimana al mese fino a ad Aprile 2023. A fine percorso, gli aspiranti attori dovranno esibirsi in uno spettacolo televisivo destinato a un importante network nazionale.


Scelto tra 800 persone, tutte motivate. Non è stato facile…te lo aspettavi Piero?
“No. Però, lo speravo e ce l’ho messa davvero tutta. Credo che a colpire Cirilli sia stao il monologo – scritto da Thomas Di Lauro – in cui ho descritto la vita di un giovane pugliese alle prese con il reddito…di ‘nipotanza’”.

Sei emozionato?
“Tantissimo. È tra le gioie che mi porterò a vita. Non avrei mai immaginato di poter cantare e recitare o fare il comico al cospetto di Silvia Mezzanotte e di Gabriele Cirilli. No. Ancora non ci credo”.

Quali sono i progetti?
“Chiaramente, sono tanti. Per ora mi godo questa importante prospettiva che va verso una direzione bellissima, illuminata, tra l’altro dal suo eccezionale ispiratore, il compianto Gigi Proietti. A cui vorrei affiancare, se posso, anche il maestro Ninni Di Lauro, mio grande mentore”.

I progetti futuri sono in cantiere e per quelli attuali che mi dici?  
“Al mio rientro in Puglia mi aspetta ‘Corri a Triggiano Plogging’, uno spettacolo con il gruppo dei Comisastri e la realizzazione della nuova parodia. Nel frattempo, incrocio le dita e mi preparo per questa nuova incredibile avventura”.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:
Foto dell'autore

Elvira Zammarano

Lascia un commento