Report vaccinazioni in Italia (NEW)
Coronavirus nel mondo (NEW)

Incongruenze e incarichi che si sovrappongono e la trasparenza diventa opacità, dubbi sulla nomina del Direttore Generale ASL BA: Confintesa – UGS Medici  vuole chiarimenti

Confintesa – UGS Medici 

A battere i pugni sul tavolo con un documento, inviato all’Autorità Nazionale Anticorruzione di Roma e alla Regione Puglia, in cui si chiede di verificare la legittimità della nomina a Direttore Generale della ASL BA, del Dott. Antonio Sanguedolce , è il Segretario Provinciale di Confintesa – UGS Medici, dottor Vito Bellini.

Per il sindacato la presunta illegittimità, si evincerebbe dal curriculum dello stesso Sanguedolce, pubblicato sul sito della Regione Puglia (Puglia Salute), in cui dichiara che “ad agosto 2018 era direttore sanitario di un ospedale ecclesiastico convenzionato con il SSN (Miulli di Acquaviva) e ad agosto dello stesso anno veniva nominato Direttore Generale della ASL Bari”.

Confintesa – UGS Medici 

“Questa ‘sovrapposizione’ di date – dice il segretario provinciale – sta a indicare che c’è stata una possibile violazione, operata dalla Regione Puglia, relativamente gli artt. 1,49 e 50 della legge n. 190 del novembre 2012, nonché del d.lgs. 39/2013, che renderebbe illegittima la stessa nomina. Dunque – ribadisce Bellini – chiediamo all’Autorità Nazionale Anticorruzione di Roma e alla Regione Puglia di fare chiarezza sul punto, con la verifica della legittimità delle nomine eseguite, e nell’eventualità, con una immediata decadenza delle stesse, oltre a stabilire le responsabilità dei vari Assessori Regionali e del Presidente di Regione che le hanno avvallate”.

Curriculum vitae Sanguedolce

Condividi su:
Foto dell'autore

Elvira Zammarano

Lascia un commento