Report vaccinazioni in Italia (NEW)
Coronavirus nel mondo (NEW)

Gli insegnanti francesi: i nuovi gilet gialli…?

Gli insegnanti francesi scioperano compatti e le scuole chiudono 

Il 75% degli insegnanti (11 sindacati su 13) sono scesi in piazza, oggi, per protestare contro il caos prodotto dai nuovi protocolli anticovid resi noti dal ministro dell’Istruzione Jean-Michel Blanquer. Omicron spaventa ma a terrorizzare, evidentemente,  sono anche le diverse  prescrizioni imposte dal Governo che secondo gli insegnanti non garantirebbero alcuna sicurezza. Lo sciopero di oggi è stato definito ‘storico’ a livello di partecipazione,  “Questa mobilitazione di protesta –  hanno detto i sindacati –  negli ultimi venti anni, non è uno sciopero contro il virus ( in risposta a Blanquer che lo aveva definito tale), ma illustra la crescente esasperazione nelle scuole”.

Dopo Natale, al rientro a scuola, la normativa anticovid è stata cambiata tre volte, e questo ha causato sconcerto, “La situazione dall’inizio dell’anno scolastico a gennaio ha creato una confusione indescrivibile e un forte senso di abbandono e rabbia nello staff scolastico”, hanno detto i docenti attraverso il sindacato Snuipp-Fsu, che ha ribadito la necessità di tornare alle vecchie regole e di avere strumenti più adeguati – mascherine performanti e areazione nelle aule – per contrastare l’avanzare di Omicron.

Se il ministro dell’istruzione Blanquer è sempre più nell’occhio del ciclone, Macron, invece, chiede, ai docenti di pazientare, dicendo di comprendere la loro stanchezza e quella dei genitori. Ma le scuole devono rimanere aperte e rigetta a oltranza la protesta dei sindacati che denunciano per i loro iscritti  “condizioni di lavoro che peggiorano”.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:

Lascia un commento