Report vaccinazioni in Italia (NEW)
Coronavirus nel mondo (NEW)

Bari, Poliziotto prosciolto due volte, La Scala “Merita di essere riabilitato”

R.B., agente di pubblica sicurezza, in pensione anche per problemi di salute conseguenti le sue vicende giudiziarie, già in passato, era stato denunciato, perchè ritenuto responsabile di aver fornito informazioni riservate ad un clan barese. Sulla sua vicenda si era anche espressa la Procura di Bari chiedendo per l’uomo un provvedimento di custodia cautelare in carcere. Ma il Tribunale del Riesame ha accolto, le richieste difensive formulate dal (suo) penalista, avvocato La Scala, per insussistenza del fatto.

L’ex poliziotto era stato accusato anche di truffa ai danni dello Stato e  falsità materiale commessa in atti pubblici. Secondo l’impianto accusatorio R.B., abusando della sua posizione di Pubblico Ufficiale, avrebbe presentato due richieste per ottenere il cosiddetto “anticipo missione”, che, secondo l’accusa, non si sarebbe mai svolta. Avallando  tali false richieste, avrebbe indotto in errore un’operatrice amministrativa della Questura di Bari, al fine di ottenere il beneficio economico. Anche in questa occasione  il Tribunale di Bari si è espresso, discolpando dai reati contestati l’ex appartenente alla polizia di Stato, che, assistito (sempre) dall’Avv. Antonio La Scala, appena si è accorto dell’indebita percezione, ha prodotto due comunicazioni a mezzo raccomandata a/r al proprio ufficio, in cui ha manifestato la volontà a restituire quanto indebitamente percepito.

“Quest’uomo – ha detto l’avvocato La Scala – è stato prosciolto per ben due volte da ogni accusa che gli è stata contestata. Credo che ora meriti di essere riabilitato in tutti i sensi”.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:

Lascia un commento