Report vaccinazioni in Italia (NEW)
Coronavirus nel mondo (NEW)

Green Pass dove e quando utilizzarlo, dal 1 settembre le novità

L’aveva preannunciato e l’ha fatto. Draghi sempre più deciso ad estendere l’uso del certificato vaccinale più amato e odiato al mondo. Ovviamente si tratta del green pass. Dopo i luoghi al chiuso (ristoranti, bar e palestre) dal 1 settembre è previsto un suo ulteriore utilizzo, ma anche un chiarimento su come e quando sostituirlo con un tampone.

Dove esibirlo:

Sicuramente a scuola, ma questo è valido solo per il personale scolastico. Si ricorda che senza green pass, dopo 5 giorni di assenza non giustificata, per docenti e ata è prevista la sospensione dal servizio con la perdita dello stipendio. Dall’obbligo sono stati esclusi i fragili e gli studenti. I primi potranno utilizzare tamponi gratuitamente, mentre gli studenti, fino al 30 settembre, avranno la possibilità di tamponarsi a prezzi agevolati (8 euro per gli under 18 e 15 per tutto il resto).

Per le Università: anche qui il personale è obbligato al green pass. Invece, per gli studenti, così come per la scuola, niente obbligatorietà, ma dovranno seguire le lezioni on line.

L’altra nota dolente sono i trasporti con le specifiche differenze tra bus, aerei, traghetti, navi e treni.

Bus: sì al certificato verde se lo spostamento avviene tra più Regioni. No, se si tratta di trasporto urbano, o di uno spostamento nella stessa Regione o tra Regioni vicine.

Aerei: obbligatorietà sia per i voli nazionali che per gli internazionali, con la differenza che per i primi sarà sufficiente presentare un certificato dopo 14 giorni aver ricevuto la prima dose. Per i voli internazionali, ne saranno necessari almeno 15. Naturalmente c’è sempre la ‘scappatoia’ del tampone o un documento che attesti di essere guariti dal covid.

Per salire su traghetti e navi e spostarsi tra Regioni, il certificato vaccinale serve al 100%. Non serve invece se lo spostamento è all’interno della stessa Regione (aliscafi) o se si deve attraversare lo stretto di Messina.

Per quanto riguarda il trasporto con i treni, il green pass è obbligatorio dall’Alta velocità, all’Intercity e all’ Intercity notte, mentre nulla di fatto per i regionali egli  interregionali.

Cosa esibire:

Si tratta di un banalissimo Qr code scaricabile tramite una notifica via app, posta elettronica, sms oppure dal sito del governo – www.dgc.gov.it o da Immuni. Ma si può ricevere anche andando semplicemente in farmacia.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:

Lascia un commento