Domenica di fuoco (e botte) sul lungomare di Nardò, in tre finiscono all’ospedale

Le botte tra i venditori dell’area mercatale sul lungomare di Nardò hanno animato e infuocato il pomeriggio salentino

Una rissa tra ambulanti di origini marocchine, tre uomini e una donna, con regolare permesso di soggiorno, ha trasformato la giornata di ieri in una domenica di fuoco. In questo caso, però le temperature estive c’entrano poco perché ad infuocare il già infuocato pomeriggio salentino sono stati i quattro venditori.

Si tratta di M.H., 62 anni, M.A., 29, N.S., 56 e una donna, B.S. 49 anni, tutti nati in Marocco, ma residenti in modo stabile nel Salento. Alla base delle botte tra i quattro, degenerata in rissa sul bellissimo lungomare di Nardò, precisamente all’interno del mercato delle Quattro Colonne, ci sarebbero state questioni riguardanti le postazioni di vendita e a nulla sono servite le richieste dei bagnanti e passanti di porre fine alla lite.

Infatti, per scongiurare il peggio, è stato necessario l’intervento del 112, allertato dai presenti. Non appena la pattuglia della locale stazione dei carabinieri è arrivata sul posto, il 62enne M.H., era già sparito, mentre gli altri tre, vistosamente feriti,  sono stati soccorsi e curati in un primo momento dal personale del 118 e successivamente dai medici degli ospedali di Casarano e Gallipoli da cui sono stati dimessi con prognosi di 8, 10 e 5 giorni. Poco più tardi anche il quarto ambulante è stato è stato rintracciato e denunciato, insieme agli altri, alla competente Autorità giudiziaria.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Condividi su:
Foto dell'autore

Elvira Zammarano

Lascia un commento