Home Costume e società Bisceglie ricorda il maresciallo dei carabinieri De Trizio, ucciso 15 anni fa in Iraq
De Trizio

Bisceglie ricorda il maresciallo dei carabinieri De Trizio, ucciso 15 anni fa in Iraq

da da Redazione

Bisceglie, ricorda il 37enne maresciallo dei carabinieri, a 15 anni dalla sua scomparsa in Iraq

Stamattina, presso la Cappella del Cimitero Comunale di Bisceglie e, successivamente, presso la Tomba Monumentale, si è svolta la commemorazione del 15° Anniversario della tragica scomparsa del Maresciallo Aiutante dei Carabinieri Carlo DE TRIZIO, deceduto il 27 aprile 2006 durante una missione in Iraq, nelle vicinanze di Nassiriya.

Alle 8.50 ora locale (le 06.50 ora italiana), lungo una strada a sud ovest dell’abitato di An Nassiriya, una pattuglia del contingente italiano composta da quattro veicoli protetti del Reggimento Carabinieri della MSU (Multinational Specialized Unit), con a bordo un Ufficiale dell’Esercito, 15 militari dell’Arma dei Carabinieri e un graduato della Polizia Militare rumena, veniva coinvolta nell’esplosione di un ordigno posto al centro della carreggiata. Il convoglio si stava recando al PJOC (Provincial Joint Operation Centre, la sala operativa integrata delle Forze di sicurezza della Provincia) dove i militari coinvolti nell’attacco avrebbero dovuto svolgere il loro regolare servizio per le consuete attività di coordinamento con le Forze di sicurezza locali nel controllo del territorio. Il mezzo colpito subiva esternamente danni limitati, mentre l’interno veniva completamente distrutto dall’esplosione, le cui fiamme hanno avvolto i militari. Tra questi, anche il Maresciallo Carlo DE TRIZIO, 37 anni, effettivo al Nucleo Radiomobile di Roma. Originario di Bisceglie, si trovava in Iraq da soli 13 giorni: era giunto a Nassiriya il 14 aprile.

Nel corso della funzione, officiata nel rispetto delle prescrizioni anti-Covid19 da S.E. Mons. Leonardo D’ASCENZO, Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie e svoltasi alla presenza dei genitori dello scomparso Sottufficiale, Elisabetta MASTRAPASQUA e Nicolò De TRIZIO, nonché del fratello Giovanni DE TRIZIO, sono stati deposti una corona omaggiata dalla locale Amministrazione Comunale e un cuscino di fiori da parte dell’Arma dei Carabinieri.

Presenti anche il Comandante della Legione Carabinieri Puglia, Generale di Brigata Stefano SPAGNOL, il Viceprefetto Vicario della BAT, Dott. Sergio MAZZIA, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Bari, Generale di Brigata Fabio CAIRO, il Generale dell’Aeronautica Militare Pasquale PREZIOSA, del Comandante del Gruppo Carabinieri di Trani, Colonnello Alessandro ANDREI, e il Sindaco di Bisceglie Angelantonio ANGARANO.

Stamattina, presso la Cappella del Cimitero Comunale di Bisceglie e, successivamente, presso la Tomba Monumentale, si è svolta la commemorazione del 15° Anniversario della tragica scomparsa del Maresciallo Aiutante dei Carabinieri Carlo DE TRIZIO, deceduto il 27 aprile 2006 durante una missione in Iraq, nelle vicinanze di Nassiriya.

Alle 8.50 ora locale (le 06.50 ora italiana), lungo una strada a sud ovest dell’abitato di An Nassiriya, una pattuglia del contingente italiano composta da quattro veicoli protetti del Reggimento Carabinieri della MSU (Multinational Specialized Unit), con a bordo un Ufficiale dell’Esercito, 15 militari dell’Arma dei Carabinieri e un graduato della Polizia Militare rumena, veniva coinvolta nell’esplosione di un ordigno posto al centro della carreggiata. Il convoglio si stava recando al PJOC (Provincial Joint Operation Centre, la sala operativa integrata delle Forze di sicurezza della Provincia) dove i militari coinvolti nell’attacco avrebbero dovuto svolgere il loro regolare servizio per le consuete attività di coordinamento con le Forze di sicurezza locali nel controllo del territorio. Il mezzo colpito subiva esternamente danni limitati, mentre l’interno veniva completamente distrutto dall’esplosione, le cui fiamme hanno avvolto i militari. Tra questi, anche il Maresciallo Carlo DE TRIZIO, 37 anni, effettivo al Nucleo Radiomobile di Roma. Originario di Bisceglie, si trovava in Iraq da soli 13 giorni: era giunto a Nassiriya il 14 aprile.

Nel corso della funzione, officiata nel rispetto delle prescrizioni anti-Covid19 da S.E. Mons. Leonardo D’ASCENZO, Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie e svoltasi alla presenza dei genitori dello scomparso Sottufficiale, Elisabetta MASTRAPASQUA e Nicolò De TRIZIO, nonché del fratello Giovanni DE TRIZIO, sono stati deposti una corona omaggiata dalla locale Amministrazione Comunale e un cuscino di fiori da parte dell’Arma dei Carabinieri.

Presenti anche il Comandante della Legione Carabinieri Puglia, Generale di Brigata Stefano SPAGNOL, il Viceprefetto Vicario della BAT, Dott. Sergio MAZZIA, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Bari, Generale di Brigata Fabio CAIRO, il Generale dell’Aeronautica Militare Pasquale PREZIOSA, del Comandante del Gruppo Carabinieri di Trani, Colonnello Alessandro ANDREI, e il Sindaco di Bisceglie Angelantonio ANGARANO.

https://www.facebook.com/WideNewsNotizieDalWeb

Articoli correlati

Lascia un commento