Home Costume e società Decreto Riaperture: dal 26 aprile, le novità anche sugli spostamenti
riaperture

Decreto Riaperture: dal 26 aprile, le novità anche sugli spostamenti

da Francesco Tesoro

Prorogato lo stato di emergenza nazionale, nelle zone gialle ci saranno riaperture di attività commerciali, oltre all’introduzione di una carta verde o pass per potersi muovere tra Regioni anche se arancioni e rosse: questa la vera novità del Decreto Riaperture.  Questo pass, sarà rilasciato dalle autorità sanitarie, servirà per gli spostamenti tra Regioni in zona rossa e arancione, si potrà ottenere con vaccinazione effettuata, avvenuta guarigione da Covid-19, tampone molecolare o test rapido con esito negativo nelle ultime 48 ore e sarà valido 6 mesi. Ricordiamo che per questi spostamenti dovranno sottoporsi al test molecolare o rapido anche i bambini con età superiore ai 2 anni.

Per le zone gialle, dal 26 aprile al 15 giugno 2021, sono permesse le visite a parenti e amici muovendosi verso una sola abitazione privata, una volta al giorno, dalle 05 alle 22, ma nella propria Regione. La novità consiste che potranno muoversi anche in quattro persone oltre a quelle già conviventi nella casa da raggiungere. Sarà identico lo spostamento in zona arancione ma solo all’interno dello stesso Comune di residenza. Restano vietate le visite in casa di parenti e amici in zona rossa. 

Sempre nello stesso periodo, si potrà andare nelle seconde case che si trovano in zona gialla o arancione, al massimo in quattro persone. In zona rossa, invece, può spostarsi soltanto il nucleo familiare convivente e la casa da raggiungere deve essere disabitata.

Capitolo a parte per ristoranti, cinema, musei e viaggi all’estero: stando al Decreto riaperture, in zona gialla, riaprono i ristoranti a pranzo e a cena ma solo con servizio ai tavoli all’aperto. 

Cinema, teatri, musei, le sale concerto e per musica live, riaprono ma con i posti a sedere pre assegnati, rispettando la distanza di sicurezza di un metro e calcolando la capienza al 50% dei posti utili. Sarà consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva, dal 26 aprile, mentre dal 15 maggio, riapriranno le piscine all’aperto ed i parchi acquatici e dal primo giugno ci sarà la riapertura delle palestre.

Dal 1Giugno, riaprono al pubblico in zona gialla anche le manifestazioni sportive di livello agonistico valutate di interesse nazionale con provvedimento del Coni e del Comitato Olimpico: non saranno consentiti più di 1000 spettatori per gli impianti all’aperto e 500 per quelli al chiuso. Dal 15 Giugno, infine, riaprono le fiere e da Luglio si potranno organizzare convegni e congressi.

Nessuna novità per i viaggi all’estero.

Articoli correlati

Lascia un commento