Home Salute Bari, Anticorpi monoclonali al “Di Venere”, continua la somministrazione
anticorpi monoclonali

Bari, Anticorpi monoclonali al “Di Venere”, continua la somministrazione

da Elvira Zammarano

Si tratta di una valida opzione terapeutica di cui ci si può avvalere

Si ricorda che è “possibile accedere alla somministrazione di anticorpi monoclonali per soggetti con positività documentata al Covid19, con sintomatologia lieve insorta da meno di 10 giorni, non in ossigenoterapia, e in presenza di determinati fattori di rischio (diabete, immunodepressione ed altri) per evoluzione aggressiva della patologia. Il medico di base, l’Usca o il pediatra di libera scelta, deve compilare l’apposita scheda di segnalazione ed inviarla alla mail po-divenere.monoclonali@asl.bari.it il più precocemente possibile dall’insorgenza dei sintomi, ed in ogni caso non oltre i 10 giorni dall’esordio, in quanto si tratta di una terapia inefficace dopo tale limite temporale. Il paziente viene ricontattato in brevissimo tempo per accertarsi della sua candidabilità al trattamento e per ricevere tutte le informazioni del caso”.

La prima somministrazione di farmaci a base di due anticorpi monoclonali è stata eseguita, con successo, sempre al “Di Venere” di Bari-Carbonara, a fine marzo, su un paziente di 58 anni. La procedura contempla un’ora di infusione in vena, tramite flebo, dei due anticorpi monoclonali rilasciati dalla farmacia dell’Ospedale. Ma si dovrà rimanere ancora un’altr’ora per l’osservazione che sarà seguita dai medici rianimatori dello stesso “Di Venere”.

Articoli correlati

Lascia un commento