Home Cronaca Bari, 34enne mette in fuga coppia specializzata in falsi incidenti stradali
34enne

Bari, 34enne mette in fuga coppia specializzata in falsi incidenti stradali

da Elvira Zammarano

È stata smascherata la coppia di truffatori seriali che inscenavano finti incidenti stradali per poi chiedere immediati indennizzi truffaldini senza fare ricorso all’assicurazione. La fastidiosa dinamica è ormai nota a tutti, per cui il malcapitato di turno, un giovane 34enne che procedeva a bordo della sua auto, in Via Brigata Regina, nel quartiere Libertà, non si è fatto impressionare dall’uomo e dalla donna, che, dall’interno di un’Alfa Romeo 147 di colore grigio, gli ordinavano di fermarsi.

In definitiva, la coppia reclamava il risarcimento per un presunto danno alla loro auto, causato dal 34enne che però non ne aveva la benché minima contezza. Pertanto il giovane per nulla intimorito ha preso il cellulare manifestando l’intenzione di voler chiamare la Polizia. A quel punto il conducente dell’Alfa si è precipitato in auto ed è fuggito con la compagna.

Ma il 34enne non si è fermato lì, perché, ha immediatamente contattato la sala operativa della Questura  di Bari, che dopo un controllo incrociato tra le telecamere e i lettori delle targhe, ha individuato l’Alfa con i due truffatori. Si tratta di un crotonese di 38 anni e della sua compagna, nativa della provincia di Siracusa, 36enne, entrambi residenti a Noto (SR), pluri-pregiudicati e recidivi della cosiddetta ‘truffa dello specchietto’.

La coppia è stata denunciata per truffa in concorso e l’Alfa Romeo 147, inserita in una black-list nei data base delle FF.OO. per prevenire possibili altri episodi. Nel frattempo è stato attivato a carico dei due,  il Foglio di Via obbligatorio dalla città di Bari ed emanata anche una descrizione della coppia: l’uomo, 38enne, è alto 1 metro e 70, di corporatura magra e carnagione scura, con barba e capelli scuri e gelatinati; la donna, 36enne – ma dimostra più della sua età – è alta 1 metro e 60 cm., mora e di corporatura medio-robusta.

Articoli correlati

Lascia un commento