Home Lavoro Eataly chiude a Bari e Forlì, e gli 80 dipendenti che fine fanno?
Eataly

Eataly chiude a Bari e Forlì, e gli 80 dipendenti che fine fanno?

da Anna Caprioli

Chiude anche lo store di Forlì e i dipendenti, a cui è stato dato il benservito, sono in tutto 80. Per la Filcams Cgil una inesorabile “doccia fredda” e chiede urgentemente la tutela occupazionale per i lavoratori.

Da parte dell’azienda, inoltre, si precisa che la chiusura è definitiva e che i negozi non riapriranno neppure a fine emergenza. “La decisione è maturata su fattori di contingenza locale aggravati dalla pandemia. I piani di sviluppo di Eataly restano confermati. Bari e Forlì sono gli unici negozi che non verranno riaperti, e la priorità oggi riguarda la situazione del personale e lavorare con le organizzazioni sindacali in modo fattivo e collaborativo per ridurre gli impatti di stabilità reddituale sul personale dei due negozi”, spiegano i vertici dell’azienda.

 Il punto vendita di Bari era stato aperto nel 2013 nell’area della Fiera del Levante, quello di Forlì nel 2014 in un palazzo storico della città come una costola dell’azienda principale, Romagna Eataly, proprietà al 50% di Farinetti e il restante della famiglia Silvestrini, fondatori di Unieuro.

Articoli correlati

Lascia un commento