Home Salute Covid, La Puglia in total lockdown, e intanto cresce il numero dei positivi
covid

Covid, La Puglia in total lockdown, e intanto cresce il numero dei positivi

da Francesco Tesoro

Covid Pasqua: nei giorni sabato 3, domenica di Pasqua 4 e Lunedì di Pasqua 5 aprile 2021, sull’intero territorio nazionale, ad eccezione della zona bianca, si applicano le misure stabilite dai provvedimenti di cui all’articolo 2 del decreto-legge n. 19 del 2020 per la zona rossa. L’Italia è praticamente divisa in due fasce: arancione e rosso. Per il Governo, la nostra Puglia è rossa, ma per Emiliano, a causa dei dati pandemici devastanti, sarà di un rosso rafforzato, e quindi in total lockdown. In Puglia, dunque, a causa del numero crescente dei positivi al Covid, tranne che per comprovate e gravi esigenze, sono vietate le visite ad amici e parenti, l’ordinanza regionale intima che: “con decorrenza dal 27 marzo e sino al 6 aprile 2021 sono vietati gli spostamenti dal Comune di residenza, domicilio o abitazione verso altri comuni della Puglia per raggiungere le seconde case, salvo che per comprovati motivi di necessità o urgenza; sono vietati gli ingressi e gli spostamenti in Puglia delle persone non residenti, per raggiungere le seconde case in ambito regionale, salvo che per comprovati motivi di necessità o urgenza”, inoltre tutti i negozi dovranno chiudere alle 18, ad eccezione delle attività di vendita di generi alimentari e carburante, delle edicole, dei tabaccai, delle farmacie e delle parafarmacie. Nell’ordinanza si stabilisce anche che ogni attività di asporto pei i servizi di ristorazione potrà essere svolta dalle 18 in poi a condizione che siano organizzati per eliminare ogni tipo di assembramento.

Per Lopalco gli Auguri di Pasqua, il (possibile) preludio di una tragedia

Monito ieri dell’assessore regionale Lopalco ai cittadini, “La circolazione del Covid in Puglia rimane alta. La pressione sul sistema sanitario è elevatissima. Ecco perché è importante rispettare le misure di sicurezza e prevenzione. Nonostante le norme limitino al minimo le possibilità di spostamento, è visibile a tutti che in giro c’è ancora troppa gente, in ogni luogo” e ha aggiunto, gli “Auguri di Pasqua potrebbero diventare il preludio di una tragedia. Con oltre 2300 contagi e gli ospedali al collasso, evitiamo di affollare i luoghi pubblici, facciamo la spesa in orari non di punta, proteggiamo le persone non ancora immunizzate e evitiamo di farci gli auguri di Pasqua di persona, una visita di cortesia per scambiarsi gli auguri può essere il preludio di una tragedia”.

https://www.regione.puglia.it/documents/65725/0/Ordinanza+88_signed.pdf/528e6a26-9dca-3983-43d5-9323dd5d858a?t=1616746350455

Articoli correlati

Lascia un commento