Home Salute Bari, nuovo ospedale Covid: d’accordo, ma il personale dov’è?
ospedale

Bari, nuovo ospedale Covid: d’accordo, ma il personale dov’è?

da Elvira Zammarano

È la domanda che da un po’ circola in rete e a sottolinearla è Luigi Cipriani, sindacalista O.S. GIL-Sanità e segretario del Movimento Riprendiamoci il Futuro. Cipriani, non le manda certo a dire e gira la “quaestio” a chi di dovere, nel frattempo argomenta, affermando che senza una adeguata programmazione sul personale sarà molto difficile che l’ormai noto ospedale Covid, costato la bellezza di 20 milioni di euro, mai potrà prendere il volo.

“Secondo alcuni, la soluzione – dice Cipriani – potrebbe essere quella di chiudere alcuni reparti e ambulatori nel Policlinico, trasferendo nel nuovo ospedale, medici e infermieri. Ma questo – spiega – porterebbe ad una sorta di miserabile ridimensionamento che andrebbe a colpire come sempre i cittadini”.

Il segretario ricorda ancora, che la data per inaugurare le attività dell’ospedale Covid  fieristico era stata decisa per lo scorso 16 gennaio e che, ad oggi, non esiste alcuna traccia del personale sanitario necessario per rendere operativa la struttura.

“A questo punto – dice Cipriani – ci piacerebbe sapere, come si intende procedere e se per avviare l’ospedale sarà davvero necessario impoverire il Policlinico, le cui carenze ricadranno inevitabilmente sui pazienti, le cui patologie da ordinarie si trasformerebbero purtroppo in straordinarie”. “La mia speranza – conclude il segretario – è che quanto prima intervenga  la Sanità nazionale, con un’apposita commissione, al fine di verificare lo stato dei fatti e se tutto è avvenuto secondo norma”.

Articoli correlati

Lascia un commento