Home Salute Bari, Mater Dei e Università di Padova firmano accordo per avviare un protocollo di ricerca sul cuore
Mater dei

Bari, Mater Dei e Università di Padova firmano accordo per avviare un protocollo di ricerca sul cuore

da Elvira Zammarano

Oggi, 16 febbraio, è stata avviata una prestigiosa collaborazione tra l’Ospedale privato convenzionato Mater Dei Hospital e la Clinica Cardiologica del Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari dell’Università di Padova.

Si tratta di un obiettivo imponente e lungimirante che conta su progetti di ricerca e programmi di formazione in ambito cardiovascolare da rivolgere, non solo al personale medico interno alla struttura, ma anche alla comunità scientifica dell’area Appulo-Lucana.

L’interazione che si stabilirà tra l’ospedale pubblico e quello privato, anche attraverso lo scambio dei docenti e l’istituzione di contratti di studio per giovani ricercatori che opereranno nell’area Pugliese, daranno certamente il via ad un significativo sviluppo scientifico.

Focus della convenzione tra l’Università di Padova –  prima in Italia e 60° nel mondo per la sua efficienza in campo medico, di cui il Dipartimento di Scienze Cardio-Toraco-Vascolare fa parte – è l’intera area cardiovascolare del Mater Dei Hospital, con il suo pronto soccorso, il servizio di emodinamica h24, la cardiologia interventistica, sia strutturale che elettrofisiologica, l’Unità Coronarica, il settore degenze, i servizi diagnostici di vario tipo, la cardiochirurgia e la riabilitazione cardiologica.

Il coordinamento e la direzione del progetto sono stati affidati al Prof. Sabino Iliceto, Direttore della Clinica Cardiologica e della Scuola di Cardiologia dell’Università di Padova. Il professore, barese di nascita, dopo la laurea conseguita a Bari, si è formato negli Stati Uniti, prima a New York e poi, presso l’Università di San Diego in California. Già direttore della Cardiologia dell’Università di Cagliari, da vent’anni dirige la prestigiosa Clinica Cardiologica e Scuola di Cardiologia dell’Università di Padova. Antesignano della formazione di medicina a distanza, ha attuato programmi educazionali rivolti a diverse aree geografiche del mondo, dall’ America Latina al Medio Oriente, fino all’Estremo Oriente, e in particolare la Cina.

Articoli correlati

Lascia un commento