Home Cronaca Altamura, Sequestro da 76 mila euro a soggetto socialmente pericoloso
Altamura

Altamura, Sequestro da 76 mila euro a soggetto socialmente pericoloso

da Elvira Zammarano

I Finanzieri di Altamura – coordinati dal I Gruppo della Guardia di Finanza di Bari– hanno notificato un Decreto di confisca di prevenzione di beni a carico di un uomo, emesso dal Tribunale, su proposta della Procura barese, guidata dal dott. Roberto Rossi. Il decreto riguarda un pregiudicato che, dal 2000 – ancora minorenne – è gravato da numerosi precedenti penali e sentenze definitive di condanna per detenzione, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, anche in forma associativa.

“Claustro”, questo è il nome dell’operazione conclusa oggi con successo dalla fiamme gialle di Altamura, si è avvalsa di una serie di complesse indagini che hanno portato alla confisca dei beni dell’uomo, e in parte anche della sua famiglia, per un valore assolutamente sproporzionato ed ingiustificato rispetto ai redditi da lui dichiarati e al tenore di vita da lui condotto. Le attività investigative, mirate proprio all’individuazione e alla sottrazione dei patrimoni illeciti conseguiti nel tempo dal soggetto, definito, “socialmente pericoloso, hanno permesso ai finanzieri di ricostruire che la “sproporzione” accumulata dall’uomo, superava i 350 mila euro.

Le investigazioni hanno pure evidenziato che le condanne emesse a carico del soggetto e i periodi di detenzione scontati come pene o misure cautelari, così come la misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. con l’obbligo del soggiorno nel Comune di residenza, a cui l’uomo, nel 2004, è stato sottoposto per ben due anni, non hanno prodotto in lui alcun effetto deterrente o rieducativo. Pertanto il Tribunale ha proceduto nei suoi confronti con la misura ablatoria di un immobile, sito in Altamura, del valore di 76mila euro.

Articoli correlati

Lascia un commento