Home Scuola Scuola Puglia, Castellana, Gilda, “Piano sicurezza, sì, ma anche per l’Infanzia”
scuola

Scuola Puglia, Castellana, Gilda, “Piano sicurezza, sì, ma anche per l’Infanzia”

da Elvira Zammarano

“Non rappresentiamo i genitori, né i dirigenti, il nostro unico compito è quello di tutelare la salute degli insegnanti di tutti gli ordini e gradi di scuola e (per questo) in ogni sede faremo sentire la nostra voce”. 

L’ultimo comunicato del sindacato degli insegnanti della Gilda (Puglia) è draconiano. “Nei prossimi giorni – dicono dai vertici – la Regione Puglia, a metà anno scolastico, avvierà (finalmente) un piano per la ripartenza in presenza”, ma, “La nostra posizione resta sempre quella della sicurezza”.

Il piano “riapertura”, dopo l’ultimo incontro tra i sindacati della scuola e i responsabili regionali, a cui partecipò lo stesso assessore della Sanità Lopalco, lasciava intendere che molte cose sarebbero state affrontate per un ritorno in aula in sicurezza. Dal comunicato della Gilda, emerge però l’ennesima incongruenza, che riguarda in particolare la scuola dell’infanzia.

“Il piano prevede l’istituzione di Team di Operatori Sanitari Scolastici (TOSS), che vedrebbe esclusa ancora una volta la scuola dell’infanzia, cosa per noi inaccettabile. In queste ore – ribadiscono –  vedremo come evolverà la situazione, da parte nostra solleveremo il problema in ogni sede”.

“La Regione prevede (inoltre) uno screening ogni 15 giorni per i docenti e un tracciamento dedicato alla scuola. E verrà data la priorità al personale scolastico per la vaccinazione.”  “Siamo convinti – aggiungono dalla Gilda – che queste possono essere delle premesse iniziali importanti, aspettiamo che concretamente inizino a realizzarsi, ma non basta! La vera svolta nella scuola ci sarà quando avremo classi meno affollate. E non solo in tempi di Covid. Questa doveva e deve essere la priorità”. 

Articoli correlati

Lascia un commento