Home Cronaca Mola, Rubano carciofi e minacciano di morte le Guardie campestri
Guardie

Mola, Rubano carciofi e minacciano di morte le Guardie campestri

da Elvira Zammarano

7000 euro, questo è l’importo di un danno causato da due cittadini albanesi, T.E. censurato e S.K. incensurato, rispettivamente di 25 e 21 anni, a carico di un agricoltore del posto.

I due albanesi, approfittando dell’oscurità, si sono recati in aperta campagna, presso un fondo agricolo di proprietà di un imprenditore del luogo, per rubare, tagliandole di netto, 1.000 piante di carciofi. Dopo aver caricato le piante su un furgone (fiat ducato), i due si apprestavano a fuggire, ma sono stati avvistati da una pattuglia del locale consorzio Guardie Campestri. Nonostante l’alt intimato dalle Guardie, i ladri, sono riusciti comunque a fuggire, facendosi strada con minacce e speronamenti vari. La pattuglia, nel frattempo, ha allertato il 112, che contestualmente coordinava l’intervento dei carabinieri della locale stazione di Mola. I militari, subito intervenuti, dopo aver intercettato il furgone presso un’area di servizio di Polignano a Mare, lungo la SS16, e al termine di un prolungato inseguimento, hanno arrestato in flagranza di reato i due uomini, con l’accusa di furto aggravato in concorso.

Articoli correlati

Lascia un commento