Home Cronaca Bitonto, furto con tentato “cavallo di ritorno”, i Carabinieri arrestano un 20enne
Bitonto

Bitonto, furto con tentato “cavallo di ritorno”, i Carabinieri arrestano un 20enne

da Anna Caprioli

Un 20 enne, di Bitonto, dopo aver sottratto il telefono cellulare ad un uomo gli ha chiesto soldi in cambio della restituzione.

Un vero e proprio tentativo di estorsione, anche piuttosto maldestro, conosciuto come “cavallo di ritorno”. Una coppia, di fidanzati, sempre di Bitonto, si stava salutando presso l’abitazione della ragazza, quando è stata improvvisamente raggiunta dal 20 enne che ha chiesto loro il cellulare per poter effettuare una telefonata urgentemente. Ma, non appena ha avuto il telefono tra le mani, il giovane è fuggito facendo perdere le sue tracce. La vittima, successivamente, lo ha chiamato sulla propria utenza sentendosi rispondere che se avesse voluto riavere il cellulare avrebbe dovuto versare la somma di 100 euro. Ma il ladro ha fatto male i suoi calcoli perché, nel frattempo, i militari lo hanno individuato e raggiunto presso la sua abitazione, dove hanno trovato lo smartphone appena rubato. Restituita la refurtiva al legittimo proprietario, il 20enne è stato condotto presso il carcere  di Bari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

Articoli correlati

Lascia un commento