Home Cronaca Covid, decrescita contagi, ma Rt in aumento, a rischio anche la Puglia
Rt

Covid, decrescita contagi, ma Rt in aumento, a rischio anche la Puglia

da Elvira Zammarano

La fine delle festività, per molte Regioni italiane, potrebbe non corrispondere alla fine del lockdown natalizio. Nonostante la curva dei contagi sia in fase leggermente decrescente, per l’Rt le cose vanno diversamente. Ricordiamo che per “Rt” si intende l’indice che quantifica la potenziale trasmissibilità di un virus, ovvero il numero delle persone contagiabili da un soggetto infetto. Per cui, se l’indice è uno, significa che una persona infetta ne contagerà al massimo un’altra. Se l’indice fosse pari a due, significa che ogni positivo, ne contagerebbe due.

Dopo il 6 gennaio, dunque, considerato l’attuale andamento pandemico nel nostro Paese, si potrebbe ipotizzare un’Italia ancora in zona rossa o arancione. A rischiare sono soprattutto Veneto, Liguria e Calabria, ma in pericolo sono anche la Puglia, la Basilicata e la Lombardia. Il 1° bollettino del 2021 è inesorabile: in queste Regioni il tasso di positività registrato è mediamente del 14,1%, e non dà segni di decrescita. Ad ogni modo, dopo le verifiche degli esperti sui nuovi report dell’Istituto Superiore di Sanità – forse settimana prossima – e dopo i monitoraggi regionali, sarà l’esecutivo a dettare il piano che ci consentirà di “andare avanti”.

Articoli correlati

Lascia un commento