Home Costume e società Domenico Petronelli, il “cattolico sociale” che dice NO alle lobbies
Petronelli

Domenico Petronelli, il “cattolico sociale” che dice NO alle lobbies

da Elvira Zammarano

È uno dei criteri del suo articolato programma. Così Domenico Petronelli, 68 enne, originario di Casamassima, ma triggianese per aver vissuto e speso l’intera vita professionale e “politica” in quello che lui stesso definisce “il mio paese”, ha deciso di scendere in campo per le prossime elezioni comunali del 2021, a Triggiano.

Proprio per questo, il geometra Petronelli, non ha bisogno di grandi presentazioni, visto che sul territorio è molto conosciuto, e non solamente per il suo lavoro che lo ha portato a individuare i punti di forza e le criticità del contesto cittadino. Ma, soprattutto, è noto per il suo impegno civile e poi politico con cui, da sempre, ha deciso di affrontare le sfide sociali per la ricerca di quel bene comune, che non può e non deve più essere una mera utopia.

“Cambiare si può e si deve”, questo è il suo imperativo. Alla luce delle nuove e pressanti, quanto (drammatiche) attuali esigenze, alla luce di una realtà sociale che deve crescere e garantire benessere a tutti e per tutti, la sua è certamente una sfida lungimirante, supportata da un programma già predefinito, tipico di chi le idee ce le ha chiare e concrete. Uomo di poche parole, potremmo definirlo un pensatore, uno che per professione è portato a ragionare e risolvere i problemi, piuttosto che ad accantonarli, perché, è risaputo, “Un edificio è in grado di reggersi solo se le sue fondamenta sono costruite saldamente”.

Il suo scendere in campo sicuramente sarà sobrio e non roboante (ovvero fatto di mille spesso inutili – perché irrealizzabili – promesse). Sarà l’impegno costante e costruttivo di un uomo che non ha mai smesso di credere nei valori della buona politica, che al contrario di quello che oggi pensiamo, può essere ancora perseguita e realizzata. Volontà, fermezza, coerenza di vita e trasparenza, termini che spesso ricorrono nel suo programma, sono solo alcune delle caratteristiche che lo differenziano a livello professionale e di impegno civile, perché  il “costruire” della  politica, alla fine, non rimanga una semplice metafora.

Articoli correlati

Lascia un commento