Home Cronaca “JUNGLE”, l’attività della GdF, smantella associazione mafiosa

“JUNGLE”, l’attività della GdF, smantella associazione mafiosa

da Elvira Zammarano

Stamattina 13 persone sono state arrestate, di cui 10 in carcere e 3 sottoposti a divieto di dimora nel Comune di Palo del Colle, a seguito di un’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di Bari,  per traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione, detenzione di armi e altri affari illeciti, con l’aggravante del metodo mafioso.

La complessa attività investigativa, denominata “JUNGLE”, finalizzata al contrasto del traffico di stupefacenti, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, è stata eseguita da oltre 70 militari, con l’ausilio delle unità cinofile del Gruppo Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Bari, unitamente alla Sezione Aerea di Bari, Puglia, Basilicata ed Emilia Romagna.

Le indagini dei militari dell’Anti Terrorismo Pronto Impiego, principalmente impegnati in servizi di controllo del territorio e di concorso all’ordine e alla sicurezza pubblica, hanno intercettato su Palo del Colle (BA), un gruppo criminale dedito agli affari illeciti supportati dal metodo mafioso, dallo spaccio, all’estorsione, alla detenzione di armi.

Attraverso le intercettazioni telefoniche e ambientali, i tabulati telefonici e le georeferenziazioni satellitari GPS, nonché l’attività di osservazione, controllo e pedinamento oltre che i continui riscontri sul campo e le dichiarazioni di uno degli indagati, diventato collaboratore  di giustizia, che ha contribuito a decifrare il linguaggio codificato e allusivo utilizzato dal gruppo, i militari hanno potuto scoprire l’intenso traffico di eroina, cocaina, marijuana e hashish, messo in piedi dalla banda, affiliata al pericoloso clan STRISCIUGLIO, che aveva scelto come base operativa proprio il Comune di Palo.

Il paese era diventato una delle principali piazze di spaccio di eroina al dettaglio e all’ingrosso e punto di rifornimento per assuntori e spacciatori provenienti dalle province pugliesi e dalle regioni confinanti. Con “JUNGLE”, i militari hanno sferrato un duro colpo alla criminalità organizzata, sequestrando ingenti quantitativi di eroina, cocaina, hashish e marijuana, armi, munizionamento di vario calibro e denaro contante.

Articoli correlati

Lascia un commento