Home Salute Covid Puglia, 788 nuovi casi, 31 decessi e la variante è già a Bari
Covid

Covid Puglia, 788 nuovi casi, 31 decessi e la variante è già a Bari

da Elvira Zammarano

Il caso sospetto riguarda una ragazza di 25 anni rientrata giovedì scorso a Bari da Londra con la febbre. La giovane è risultata positiva al Coronavirus.

Il bollettino di oggi 21 dicembre, riporta 788 nuovi casi di Covid in Puglia, 31 decessi, prevalentemente a nel barese e nel foggiano, il tasso di contagiosità (rapporto tra tamponi effettuati e positivi individuati) è salito ancora di un punto rispetto a ieri, ma a preoccupare è la cosiddetta mutazione “inglese” del Covid 19. Fonti accreditate parlano di un caso sospetto anche a Bari.
Il Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc) dal suo sito fa sapere che si è già “verificata una sua diffusione internazionale, anche se non se ne conosce l’estensione”.  “Le autorità sanitarie pubbliche e i laboratori di tutti i Paesi europei – dicono – analizzeranno i virus isolati in modo tempestivo per identificare i casi della nuova variante. Va intercettato immediatamente chi ha avuto contatti con persone positive alla nuova mutazione – affermano dal Centro – o ha viaggiato nelle aree colpite, in modo da testarli, isolarli e tracciare i loro contatti”.
Attualmente la maggior parte dei ricercatori hanno avviato studi per identificare la sequenza del virus modificata che, in Italia, dai primi accertamenti, sembra essere stata isolata in una donna inglese che, sta bene, anche se ha una carica virale altissima ed è in isolamento con il suo compagno, positivo ed asintomatico anche lui, rientrato alcuni giorni fa dal Regno Unito.
Nuove analisi saranno effettuate anche su un giovane medico atterrato ieri a Fiumicino dall’Inghilterra, l’unico tra i passeggeri sbarcati ad essere positivo al Covid. L’Italia, e l’intera Europa, ha deciso di bloccare i voli da e per il Regno Unito. Mentre la presidenza tedesca dell’Ue ha indetto una riunione dell’Ipcr, il meccanismo di risposta urgente alle crisi, a cui parteciperanno gli Stati membri. Il timore, vista l’esplosiva contagiosità della nuova variante è che gli ospedali, le terapie intensive possano facilmente collassarsi impedendo cure adeguate e salvavita.

Articoli correlati

Lascia un commento