Home Lavoro Bari, Policlinico, assunti come addetti alle pulizie, svolgono lavori di amministrazione
Policlinico

Bari, Policlinico, assunti come addetti alle pulizie, svolgono lavori di amministrazione

da Elvira Zammarano

Arriva prima delle feste l’ennesima denuncia del segretario della O.S. GIL Sanità, Luigi Cipriani. Questa volta nell’occhio del ciclone è finito il comparto addetti alle pulizie e/o ausiliari del Policlinico di Bari. Il segretario, da tempo denuncia una forte carenza dello specifico personale  in alcuni reparti del nosocomio barese. E questo, secondo Cipriani, potrebbe causare seri pericoli, igienico sanitari, all’interno degli stessi reparti.

La denuncia, fatta ai vertici dell’Ospedale e per conoscenza anche alla Procura della Repubblica, per Cipriani, metterebbe in evidenza 2 grosse violazioni, la prima di ordine sicuramente pragmatico per il mancato decoro sanitario, la seconda, che questi lavoratori, sarebbero utilizzati per mansioni a loro non spettanti, per le quali, tra l’altro, si può accedere solo attraverso procedure concorsuali.

“Costoro – lamenta Cipriani – risultano dislocati in segreterie e uffici vari”. “In alcuni casi – avverte – hanno finanche l’accesso al sistema informatico del Policlinico, con una evidente violazione della privacy”. “Considerata l’emergenza Covid – aggiunge – la carenza del personale ausiliario e degli addetti alla pulizia è davvero inammissibile”. “Queste persone – conclude il segretario – assunte per tali mansioni, devono essere impiegate nel loro specifico ambito di servizio, come da contratto”.

Non si è fatta attendere la replica della Direzione sanitaria, con una nota, inviata alla Direzione di SanitàService del Policlinico di Bari e, per conoscenza allo stesso Cipriani, in cui si legge “di avviare le relative misure correttive qualora (si) dovesse verificare che alcune UU.OO. distraggano ad altre mansioni personale con qualifica di pulitore e/o ausiliario”.

 

Articoli correlati

Lascia un commento