Home Cronaca Morte Maradona, l’accusa dell’avvocato, “Lasciato senza cure per 12 ore”
Morte Maradona

Morte Maradona, l’accusa dell’avvocato, “Lasciato senza cure per 12 ore”

da Elvira Zammarano

Il campione, morto ieri all’età di 60 anni, per arresto cardiorespiratorio, sarà sepolto accanto ai suoi genitori in un cimitero privato, poco lontano da Buenos Aires.

E mentre il governo argentino proclama tre giorni di lutto nazionale per ricordare la morte di Maradona, emerge prepotente l’accusa di Matias Morla, cognato avvocato del ‘Pibe de oro’, che chiede un’indagine. E’ stato ‘Lasciato senza cure per 12 ore’, dice su Twitter. “L’ambulanza è arrivata in ritardo di mezz’ora, un’idiozia criminale”, e conclude, “Diego è stato un buon figlio, il miglior giocatore del mondo e una persona onesta”.

L’autopsia, compiuta presso l’Ospedale di San Fernando, a Buenos Aires, parla di “insufficienza cardiaca acuta, in un paziente con una miocardiopatia dilatata, insufficienza cardiaca congestizia cronica che ha generato un edema acuto del polmone”. Ma, viene anche specificato che le ulteriori analisi di tipo tossicologico, da effettuarsi nell’arco di una settimana, tenderanno ad escludere che la morte di Maradona, possa essere stata causata dall’assunzione, prima di morire, di farmaci, droghe o alcol.

Articoli correlati

Lascia un commento