Home Lavoro Nuova rottamazione cartelle esattoriali: allo studio del Governo
Rottamazione

Nuova rottamazione cartelle esattoriali: allo studio del Governo

da Francesco Tesoro
Il viceministro all’Economia Laura Castelli, ha postato sul proprio profilo Facebook, la sua previsione della riforma fiscale, che prevede una nuova rottamazione delle cartelle esattoriali con una semplificazione degli accordi tra il Fisco e le piccole e medie imprese. In questo periodo di grave crisi economica per i cittadini, messi ulteriormente in difficoltà dall’inasprirsi delle misure contenitive adottate per contrastare la diffusione della pandemia, il viceministro ha legittimato la possibilità di una rottamazione quater.  Oltre alla possibilità di rottamare le vecchie cartelle esattoriali, che non sono più riscuotibili, ci sarà in aggiunta l’abolizione anche di quelle piccole tasse che non sono di grande utilità per lo Stato, ma che di contro hanno solo la prerogativa di infastidire solo i cittadini. Quindi allo studio, una nuova riforma fiscale, con semplificazioni per la piccola e media impresa. Laura Castelli, rivolgendosi poi direttamente ai cittadini ha comunicato che bisogna intervenire subito sgravando la pressione fiscale sugli autonomi; intervenendo con nuovi meccanismi di semplificazione e accordi tra imprese e Fisco, al fine di ridare slancio a questa colonna portante dell’economia produttiva del Paese che è fatta, appunto, dalle piccole e medie imprese. Sicuramente le parole del viceministro porteranno ad accesissime discussioni in Parlamento, avendo parlato di sospensione delle rate della Rottamazione ter, che potrebbe aggiungersi alle misure del decreto Ristori ter e al rinvio della tassazione di fine anno prevista dal Ristori quater, sul quale il Governo sta ancora studiando.  Anche se non di semplice attuazione, questa proposta sarà sicuramente una boccata di ossigeno per le imprese e per molti di noi.

Articoli correlati

Lascia un commento