Home Cronaca Bari, Peculato in concorso ai danni dell’Asl Bari, denunciati tre dipendenti
Bari

Bari, Peculato in concorso ai danni dell’Asl Bari, denunciati tre dipendenti

da Elvira Zammarano

16 mila euro, a questo ammonta la somma di cui si sono indebitamente appropriati tre dipendenti dell’Asl, omettendo di versare alla tesoreria dell’A.S.L. di Bari, le somme dei Tiket C.U.P.. I tre dipendenti per ragioni di servizio, avevano il possesso e la disponibilità del denaro incassato presso il C.U.P., denaro di cui si appropriavano, omettendo di versarlo alla tesoreria dell’A.S.L. di Bari, nascondendosi dietro una rendicontazione omissiva e mendace e persino dietro la simulazione di un furto. L’attività di indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Trani – diretta dal dott. Renato Nitti – ha potuto contare sull’attività di auditing dell’ASL Bari che ha consentito, in prima battuta, di individuare un’anomalia sui flussi finanziari dei versamenti e della consistenza di cassa del “C.U.P.  Ticket del Distretto Socio Sanitario/2”, di Ruvo di Puglia (BA) e dei corrispondenti versamenti alla tesoreria della stessa Azienda sanitaria. La ricostruzione dei Finanzieri ha portato alla identificazione dei tre dipendenti Asl – nel frattempo sospesi – che sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Trani, per peculato in concorso (reato punito con la reclusione da quattro a dieci anni). Inoltre, nei loro confronti, è in corso un decreto di sequestro preventivo, emesso dal G.I.P. di Trani ed eseguito dal Comando Provinciale Finanzieri Bari e Trani, dipendente a sua volta, dal Gruppo di Barletta. Il decreto è  finalizzato alla confisca per equivalente dei beni fino al raggiungimento delle somme indebitamente sottratte. 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento