Home Cronaca Bari, rogo in un’ex fabbrica di materassi, extracomunitario salvato dagli agenti di vigilanza ambientale della Regione Puglia
Rogo

Bari, rogo in un’ex fabbrica di materassi, extracomunitario salvato dagli agenti di vigilanza ambientale della Regione Puglia

da Elvira Zammarano

Si tratta di un vero e proprio salvataggio, anche se i due 62 enni agenti di pg, della sezione barese di vigilanza ambientale della Regione Puglia, Claudio Marino e Francesco Raimondi, non lo diranno mai. Ma all’interno dell’ex fabbrica di materassi “MecFlex” dove si è sviluppato il rogo, c’era un uomo. Il rudere, sito in via Alcide De Gasperi, nelle vicinanze della rampa di innesto della tangenziale, alla periferia di Bari, è infatti diventato la “dimora” di tanti senza tetto. L’uomo, un extracomunitario che alloggiava al primo piano dell’edificio, molto probabilmente non si era reso conto del rogo sviluppatosi al piano terra. Sono stati i due agenti a intuire che qualcosa stava accadendo, quando hanno notato venir fuori dall’ex materassificio un denso fumo, nero e maleodorante.

rogo

Appena si sono avvicinati all’interno dell’area e nei pressi dell’edificio per una ispezione, hanno sentito le grida dell’uomo. Intuita la situazione di pericolo, i due uomini hanno immediatamente allertato i Vigili del Fuoco che, nel giro di pochissimo, sono arrivati sul posto. Domato l’incendio, i Vigili hanno così potuto salvare l’extracomunitario. Grazie al loro tempestivo intervento e soprattutto alla solerzia e alla scrupolosità dei due agenti ambientalisti, oggi una vita è stata risparmiata da morte certa.

Articoli correlati

Lascia un commento