Home Salute Covid, Impennata di positivi in 24 ore, 35.098 mila nuovi casi e 580 decessi 
Positivi

Covid, Impennata di positivi in 24 ore, 35.098 mila nuovi casi e 580 decessi 

da Anna Caprioli

In sole 24 ore i morti sono passati dai 356 di ieri ai 580 di oggi. La situazione si fa sempre più difficile e pericolosa. L’ultimo dato preoccupante risale al 14 aprile scorso, quando i decessi, furono 602. A livello regionale è ancora una volta la Lombardia, con 10.955 nuovi casi in 24 ore, seguita dal Piemonte (+3.659), dal Veneto (+2.763), dalla Campania (+2.716) e dal Lazio (+2.608). In Italia, secondo i dati del ministero, i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid oggi sono 122 in più, mentre il totale attualmente è di 2.971.

Impennata di contagi anche nella Regione Puglia che, nelle ultime 24 ore ha fatto registrare 1.245 altri casi positivi sui 18.886 già segnalati e 73 ricoveri in più rispetto a ieri. Ad allarmare soprattutto la situazione negli ospedali dove si conta un vistoso incremento nelle terapie intensive (263 i degenti), con una disponibilità residua del 50% circa. 

I dati odierni, dunque, non sono per niente confortanti, se si pensa ai 579 positivi rilevati in provincia di Bari, ai 79 della provincia di Brindisi, ai 62 della Bat, ai 318 di Foggia, ai 59 di Lecce, ai 131 della provincia di Taranto e ai 17 casi dei residenti fuori Regione.  Anche il numero delle vittime è tornato a crescere con i 25 nuovi decessi: 3 in provincia di Bari, 17 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Taranto, 2 residenti fuori Regione. 

“È una scena che negli ultimi giorni si ripete a quasi ogni intervento – dicono i soccorritori “118” dell’associazione Misericordia di Andria – lunghe code per accedere agli ospedali, lunghe code con le nostre ambulanze bloccate e poveri pazienti all’interno, pazienti spesso fragili e che passano moltissime ore in ambulanza in attesa di ricoveri o triage”. 

Allarme anche nelle strutture sanitarie, 11 dei 15 pazienti presenti nel modulo “Alzheimer” del Presidio territoriale di assistenza, ex ospedale Umberto I, di San Marco in Lamis, in provincia di Foggia e 13 operatori sanitari sono risultati positivi.

 Intanto, Pier Luigi Lopalco, assessore alla Sanità, ribadisce che “l’elevato numero di casi registrati oggi nella provincia di Bari è legato ad un recupero di informazioni da parte del laboratorio del Policlinico, riferite a prelievi analizzati negli ultimi cinque giorni”.  

 

    

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento